Trinitapoli, riforma province. Panzuto (Sel): «Da Fasano esempio di democrazia partecipata, la attui anche Di Feo»

0
85

“Il primo cittadino di Fasano, città di circa 40 mila abitanti in provincia di Brindisi, ha voluto a ttraverso una consultazione popolare chiedere ai cittadini di dare un parere non vincolante, ma di certo indicativo, su come definire il futuro nel nuovo quadro provinciale, in vista del riordino voluto dal governo centrale. E alla domanda “Fasano Provincia di?” lanciata nella campagna informativa sulla cartellonistica diffusa nelle piazze di tutte le frazioni, la maggioranza dei votanti ha risposto Città metropolitana di Bari, ovvero il 96,63 per cento, contro il 3,2 per cento di chi ha barrato la casella restante. Tale decisione sarà riportata oggi in Consiglio Comunale”, scrive Panzuto.

“Una bella esperienza quella fasanese che poteva, e forse ancora può ripetersi in tutti i Comuni compreso quello di Trinitapoli. Niente di eccezionale si tratta solo di mettere in pratica quanto già scritto nel programma della lista Rinascita Trinitapolese”, evidenzia il coordinatore di Sel.

“Nel quinto capitolo sulla trasparenza e la partecipazione si legge: condivisione delle scelte più importanti di politica economica e sociale (da effettuare con sondaggi e referendum)”, ma nei fatti non sembra che sia stata questa la strada seguita. “Il Sindaco Di Feo e la sua maggioranza hanno preferito votarsi da soli alle 2 di notte in un consiglio comunale deserto, un ordine del giorno tanto fantascientifico quanto inutile per sostenere la tesi del mantenimento in piedi della Bat ed il disprezzo per la soluzione, dettata dal Governo, di ritorno alla Provincia di Foggia.

Bene hanno fatto i gruppi di opposizione a presentare una mozione sul riordino delle province in cui chiedono il ricorso al referendum popolare nel caso ci sia possibilità di scelta. La condivisione delle scelte nella gestione della cosa pubblica rientrava negli obiettivi del programma elettorale del Sindaco. Gli chiediamo semplicemente di metterla in pratica”, è l’auspicio di Sel.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here