Margherita di Savoia, il sindaco Carlucci intenzionata a dare le dimissioni

0
148

A Giacomantonio viene chiesto di esporre le motivazioni della sua scelta la risposta è pronta e carica di rabbia “ non ci sono più i presupposti per mandare avanti questa amministrazione” afferma “la maggioranza non c’è più!!”

“Entro 24 ore potrebbe essere staccata la spina all’amministrazione Carlucci” dichiara l’avv. Bernardo Lodispoto, consigliere comunale del gruppo “Noi Salinari”, “noi siamo pronti  firmare lo scioglimento così come i consiglieri di Primavara Salinara, manca solo l’undicesimo consigliere disposto alla firma e questo paese oggi stesso volterà pagina!!” .

Dunque tutto è sospeso, dal bilancio, che oggi aspettava l’approvazione ( siamo ad ottobre), al nostro fiato: ci sarà l’undicesima firma ? chi sarà “l’eroe/eroina” che si immolerà sull’altare dello scioglimento amministrativo anticipato? Riuscirà la Carlucci a restare in piedi in questa funambolica amministrazione? La risposta nelle prossima decisive ore.

Intanto, nel primo pomeriggio l’ufficio stampa dell’on. Carlucci diffonde due comunicati: nel primo viene annunciato l’azzeramento di tutte le deleghe assessorili, mentre nel secondo si profilano le dimissioni del sindaco stesso. Si legge nell’ultima nota stampa: «A due anni e mezzo dall’inizio della Consiliatura, non intendo sottostare a condizionamenti di alcun tipo, messi in atto da chi, come me, dovrebbe avere obiettivi precisi, volti alla crescita della nostra comunità e al perseguimento del bene comune di Margherita di Savoia. Oggetto della verifica di metà mandato, cioè il cambio di Giunta, era stato definito da tempo. L’impegno era stato sottoscritto da consiglieri e assessori e io me ne sono fatta garante. Ma oggi, una forza determinante della maggioranza avanza richieste di assessorati ben al di là della propria forza politica e della propria rappresentatività elettorale al solo intento di condizionare pesantemente l’operato dell’amministrazione o, in caso contrario, di penalizzarne l’operato e quindi vanificare lo sforzo teso alla realizzazione del programma elettorale.

Ognuno degli amministratori deve assumersi la propria responsabilità di fronte ai cittadini e decidere se vuole continuare nell’ottica della collaborazione o proseguire con richieste estranee agli interessi di Margherita di Savoia e che non saranno assecondate. Proseguire con questo atteggiamento conduce inevitabilmente alle mie dimissioni.»

C. Rita Digaetano

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here