Trani, inchiesta agenzie rating: 30 parlamentari pugliesi Pdl si costituiscono parte civile

0
125
Confermato, quindi, l’impegno preso dal sen. D’Ambrosio Lettieri all’indomani dell’ennesimo declassamento del rating italiano da parte dell’Agenzia Moody’s sulla cui attività, insieme a quella di S&P, è stata aperta una inchiesta coordinata dal pm della Procura di Trani, Michele Ruggero, a seguito delle denunce di Federconsumatori e Adusbef.
“Ci costituiamo quali parti offese come cittadini, elettori, contribuenti e come parlamentari”, affermano gli esponenti del Pdl, “Perché questa attività ci ha danneggiato sotto il profilo economico per la ricaduta sui mercati e la conseguente crisi, perché ha avuto un effetto devastante sul partito di cui facciamo parte e che abbiamo votato, perché quali parlamentari della Repubblica non abbiamo potuto proseguire l’attività iniziata con la maggioranza di Governo rappresentata dal centrodestra a causa della destabilizzazione seguita ai declassamenti chiaramente speculativi delle agenzie di rating”.
“Non possiamo abbassare la guardia e tantomeno assistere inerti all’attività di questi organismi”, conclude d’Ambrosio Lettieri. “Alla coraggiosa e meritoria azione della Procura di Trani che ha accusato Moody’s e S&P di manipolazioni del mercato e abuso di informazioni privilegiate, devono seguire reazioni altrettanto forti e determinate da parte innanzitutto del mondo politico, così come intendiamo fare con questa iniziativa”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here