Provincia Bat, approvato Bilancio di previsione 2012: interventi per edilizia scolastica e viabilità

0
110

Come ribadito in aula dall’Assessore provinciale alla Programmazione Economica e Finanziaria, Dario Damiani, l’approvazione del bilancio, avvenuta con 17 voti favorevoli (tre i contrari e due le astensioni), rappresenta un momento particolarmente significativo per la storia dell’ente: dotata del secondo Bilancio consuntivo e del terzo Bilancio previsionale, infatti, la Provincia di Barletta Andria Trani può finalmente ed a pieno titolo contrarre mutui, cosa impossibile fino ad oggi per via delle normative vigenti.

A tal proposito, la capacità di indebitamento della Provincia di Barletta – Andria – Trani ammonta a 13 milioni di euro, ripartiti in parti uguali per viabilità ed edilizia scolastica, ambiti nei quali verranno effettuati numerosi interventi programmati nel Piano Annuale e Triennale delle Opere Pubbliche. Ad essi si aggiungono poi i 4 milioni di avanzo di amministrazione, che saranno reinvestiti in strade e scuole.

Il totale complessivo del Bilancio ammonta a 178.128.349,68 euro, di cui quasi 45 milioni di entrate destinate alle spese correnti ed i restanti 122 milioni circa di entrate dovute ad alienazioni, trasferimenti e prestiti per spese in conto capitale.

Nonostante i tagli ingenti che la Provincia ha subito dal Governo Centrale, quantificati in poco meno di 3 milioni di euro, verranno garantiti gli stessi servizi resi negli anni precedenti, con particolare riguardo ai Servizi Sociali e le Attività Produttive.

«Il Bilancio di Previsione che oggi approviamo ci vede di fatto uscire da un percorso tortuoso, cui eravamo obbligati dalle normative vigenti – ha commentato l’Assessore provinciale alla Programmazione Economica e Finanziaria ed al Patrimonio, Dario Damiani -. Con l’approvazione del secondo consuntivo e del terzo Bilancio di Previsione, infatti, abbiamo finalmente la possibilità di contrarre mutui, intervenendo direttamente in settori di vitale importanza per il territorio, quali la viabilità e l’edilizia scolastica, in cui fino ad oggi eravamo costretti ad intervenire con risorse proprie dell’ente molto limitate. A partire da questo momento, inoltre, la nostra Provincia è anche soggetta al Patto di Stabilità, aspetto di per sè poco positivo ma che perlomeno ci accomuna a tutti gli altri enti pubblici. Aver costruito dal nulla questa Provincia – ha poi concluso Damiani – è stato indubbiamente un ostacolo anche per via delle attuali normative in materia di enti locali, che ci hanno costretto ad una lunga fase di assestamento. Oggi, però, raggiungiamo finalmente la nostra completa autonomia e siamo pronti a fornire risposte ancor più concrete ai nostri cittadini».

«Il 2012 vedrà la nostra Provincia trasformarsi in un autentico cantiere – è il commento degli Assessori provinciali Domenico Campana (Edilizia Scolastica) e Giuseppe Di Marzio (Lavori Pubblici ed Infrastrutture) -. Innumerevoli, infatti, risultano gli interventi che ci accingiamo ad effettuare per quel che concerne l’edilizia scolastica e la viabilità, di cui il nostro territorio necessita da ormai troppi anni e che si apprestano a diventare finalmente realtà. In un momento particolarmente difficile per gli enti locali, a causa dei tagli che il Governo Centrale ci impone, e nonostante il futuro sempre incerto delle Province, abbiamo preferito concentrare i nostri interventi sulle opere pubbliche, salvaguardando le nostre strade più pericolose e le scuole che versano in condizioni peggiori».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here