Barletta, resoconto dell’incontro tra PD e cittadini in vista dell’approvazione del bilancio comunale

0
157

Durante il dibattito, moderato dal segretario del PD barlettano Stefano Chiarello, sono state affrontate insieme agli assessori comunali competenti  tematiche inerenti l’aumento delle tasse, la situazione di crisi economica, e come ciò nonostante l’amministrazione debba farsi carico di redigere un bilancio congruo e equo alle necessità finanziarie della cittadinanza prospettando allo stesso tempo ulteriori potenzialità di sviluppo del territorio.

Sono pertanto intervenuti: il sindaco Nicola Maffei (nonché assessore alla Cultura), l’assessore alle Risorse Economiche, Finanziarie e Patrimoniali Sabino Dicataldo, l’assessore alle Politiche del lavoro, Attività produttive, Turismo e Politiche giovanili Luigi Fruscio, l’assessore alle Politiche sociali, Sport e Pubblica istruzione Lucia Ricatti e l’assessore alle Risorse umane, Legalità ed Efficienza amministrativa Luigi Terrone.

“In questo periodo di crisi, dove anche il governo nazionale sta mettendo a punto tagli alla spesa pubblica, anche Barletta si trova nella medesima situazione – ha commentato il segretario del PD Chiarello – è necessario che l’amministrazione faccia delle scelte oculate”.

L’assessore Fruscio,  commentando le sue giornate d’incontri con gli operatori commerciali, ha voluto sottolineare che: “Barletta nell’ambito delle attività produttive non è del tutto al collasso, se si tiene conto del fatto che nell’ambito dell’infortunistica i nostri prodotti rappresentano il 25% della produzione totale europea. Inoltre, non trascurabili sono gli interventi regionali per le piccole e medie imprese mediante possibilità di accesso al micro credito – ha proseguito l’assessore – l’incontro con gli agricoltori  ha invece  avuto l’intento di fare in modo che si faccia leva solo ed esclusivamente sui prodotti che la nostra terra produce. E infine vorrei, in quanto rappresentante del PD che il comune investa molto per il settore cultura affinché ciò permetta un ulteriore sviluppo del turismo.”

Ricatti invece nell’ambito del suo mandato incentrato sulle politiche sociali ha piuttosto messo in luce “la necessità di aumentare il numero di utenze e quindi di pasti della mensa sociale. C’è gente che ne ha bisogno, che non riesce a mangiare, e la Caritas sotto questo aspetto può darci un gran contributo. Un altro importante obiettivo dell’amministrazione è quello dell’abbattimento delle barriere architettoniche che impediscono la fruizione dei servizi ai disabili. Il nostro intento pertanto, è quello di aumentare il numero di utenze per tutti quei servizi sociali disposti dal Comune, lasciando allo stesso tempo invariate le tariffe di accesso”.

“C’è ancora incertezza per la definizione delle aliquote IMU – ha invece sostenuto l’assessore alle Risorse Economiche, Finanziarie e Patrimoniali Sabino Dicataldo – di sicuro tuteleremo le fasce di popolazione meno abbienti. Per quanto riguarda la Barsa, l’amministrazione farà in modo che essa non sia costretta a ridurre il personale esistente, e che allo stesso tempo perfezioni i servizi di igiene urbana offerti. Mai più contributi a pioggia – ha incalzato Dicataldo – per nessuna associazione o a privati; nel porre in essere le voci di bilancio dobbiamo comunque attenerci al Patto di Stabilità e definire criteri di equità sociale.”

Infine il sindaco Nicola Maffei ha sintetizzato quanto esposto dagli assessori ponendo in luce una nota dolente del prossimo bilancio: “Ci sarà l’aumento della Tarsu, avendo un occhio di riguardo per i meno abbienti. Inoltre verrà delineato un responsabile della Spending Review (ovvero revisione della spesa pubblica) che si occupi di razionalizzare al meglio la spesa corrente”.

Del resto il Partito democratico ha anche abilitato un indirizzo mail per tutti coloro che vogliano inoltrare qualsiasi tipo di proposta di spesa da inserire in bilancio: pd.bilanciocomunale@libero.it.
Al termine dell’incontro, accenni e suggerimenti sono stati avanzati dai rappresentati delle varie associazioni locali, affinché nelle voci di spesa del bilancio vengano destinati fondi per la valorizzazione del sito di Canne della Battaglia, tenendo anche conto della legge regionale tesa all’istituzione degli ecomusei in Puglia.

Dora Dibenedetto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here