Andria, caso Inchingolo: il consigliere si dimette, nota di Sel

0
185

In merito a questa decisione, i coordinatori locali di Sinistra, Ecologia e Libertà, Valentina Lomuscio e Michele Lorusso, hanno diffuso una nota in cui sottolineano la coerenza della scelta, del singolo e del partito, di farsi da parte in questo momento di difficoltà:

“Il legame esistente tra noi militanti di SEL, prima che politico è sempre stato caratterizzato da grande umanità e amicizia: mai avremmo voluto rinunciare alla presenza di Ninni e alla valida rappresentanza ineccepibile che è sempre stato capace a concretizzare.

Il fulmine a ciel sereno da cui (primo fra tutti Ninni) noi tutti siamo stati colpiti, ci ha richiamati duramente alla realtà e a quanto questa spesso metta alla prova le persone e i valori di cui ci si fa portatori.

A chi sparge il seme del dubbio circa la volontà interna stessa del nostro circolo ad accogliere o invitare Ninni a dimettersi vorremmo dire che, oltre a rinunciare alla presenza di un grande amico e compagno, abbiamo ritenuto insieme, gruppo politico e consigliere comunale, doveroso dare un segno tangibile alla comunità di quanto in politica si possa essere differenti e coerenti, distinguendoci da quanti, sebbene toccati da simili situazioni, rimangono arroccati alle proprie postazioni .

Da cittadino Ninni avrà le massime occasioni per difendersi e ci auguriamo tutti possa presto affrancarsi dalle accuse mossegli e dai dubbi sulla sua persona e spessore morale.

Questa condizione permetterà a SEL di proseguire nel suo percorso di opposizione incisiva e protagonista, cui tutti e tutte noi (Ninni compreso) tanto ha lavorato, nel solco del quale continueremo a lavorare per costruire, assieme a quanti e quante lo vogliono, l’alternativa al governo della nostra Città”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here