Elezioni Provincia Bat, si vota. Ventola si congeda: «Rammarico non avere riscontro del voto popolare»

0
845

Abolito il voto popolare con la legge Delrio approvata ad aprile scorso, sono chiamati al seggio, allestito presso la sede della Provincia ad Andria, soltanto i sindaci dei 10 comuni del territorio, i consiglieri comunali e i consiglieri provinciali uscenti, per un totale di 238 elettori. Due i candidati alla carica di Presidente: per il centrodestra il sindaco di Bisceglie, Francesco Carlo Spina, e per il centrosinistra il primo cittadino di Barletta, Pasquale Cascella. Tre invece le liste di aspiranti consiglieri provinciali.

Concluso ieri il suo mandato, il primo e unico elettivo a suffragio universale, il Presidente uscente Francesco Ventola ha voluto incontrare gli operatori dell’informazione locale per un saluto informale. Nel ricordare il rapporto sempre corretto e di reciproca stima con gli organi di stampa, Ventola ha chiarito che in due circostanze nel corso di questi cinque anni ha preferito evitare di rilasciare dichiarazioni, in quanto casi “all’attenzione della Magistratura, quindi di un altro organo istituzionale, e che coinvolgevano aspetti della vita privata di persone e famiglie”: si tratta della vicenda dei concorsi pubblici e del caso di stalking che vide coinvolto un dirigente e una dipendente.

Conclusa questa esperienza politico-amministrativa, resta “il rammarico per non aver potuto testare il gradimento dei cittadini attraverso il voto popolare”. “Se ci fossero state le elezioni come nel 2009, o se fossi stato sindaco, mi sarei di sicuro ricandidato”, ha dichiarato il Presidente uscente. Tanti i dubbi, inoltre, sul futuro delle Province: “Cosa succederà dopo questo voto, visto che mancano ancora tanti decreti attuativi della riforma? E le risorse, da quale fonte dovranno provenire?”.

Vero cuore pulsante dell’amministrazione sarà, da domani in poi, la Conferenza dei sindaci, che avrà il compito di “tenere coeso questo territorio. Mi rivolgo soprattutto al mio amico Nicola Giorgino- ha affermato Ventola- che ha la grande responsabilità di non disperdere questo senso di appartenenza al territorio maturato negli ultimi anni”.

Per Francesco Ventola si conclude una stagione, intensa ed esaltante per i risultati raggiunti, e se ne apre una nuova: l’appuntamento è con la candidatura a consigliere alle prossime regionali del 2015.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here