A Barletta incontro su riqualificazione della costa con Barbanente e i sindaci Bat

0
374

L’incontro si terrà a Barletta martedì 30 settembre alle ore 18 con l’obiettivo di studiare un progetto di riqualificazione della costa che nasca dalla collaborazione tra Regione Puglia, i comuni costieri della provincia ed altri enti quali Università e centri di ricerca come nell’esempio di Taranto.

Alla base del progetto da definire c’è il criterio dell’innovazione con cui la Regione Puglia ha negli ultimi anni modificato gli strumenti propri della Pianificazione territoriale urbanistica e paesaggistica mediante l’approvazione del D.R.A.G e l’adozione del P.P.T.R ed ha, inoltre, legiferato in merito alle politiche di rigenerazione del territorio e delle città attraverso la L.R. 29 luglio 2008, n. 21 “Norme per la rigenerazione urbana”. La legislazione regionale tende a favorire la rigenerazione di parti di città e sistemi urbani con il coinvolgimento degli abitanti e dei soggetti pubblici e privati interessati.

La Regione Puglia ha già attivato in passato protocolli di intesa, in affiancamento alle amministrazioni comunali, finalizzati a sperimentare l’applicazione delle norme e degli strumenti recentemente approvati, al fine di realizzare attività innovative su casi studio ritenuti particolarmente significativi in materia di pianificazione territoriale, rigenerazione urbana, sostenibilità energetico-ambientale, tutela e valorizzazione del paesaggio.

“L’incontro del prossimo 30 settembre – scrive Filippo Caracciolo – da me fortemente voluto tra l’assessore Angela Barbanente ed i sindaci dei comuni di Barletta, Trani, Bisceglie e Margherita di Savoia dovrà essere anche l’occasione per individuare e coinvolgere altri enti. Nel caso della collaborazione annunciata tra comuni della fascia costiera tarantina e la Regione Puglia il progetto pilota prevede anche l’apporto del CRITEVAT Centro di ricerche di Ingegneria per la tutela e la valorizzazione, Politecnico di Bari, dell’Istituto Nazionale di Bioarchitettura e dell’Istituto Nazionale di Urbanistica”.

“Da parte della Regione – continua il consigliere regionale Caracciolo – c’è la volontà di sperimentare gli obiettivi dello Scenario Strategico del Piano Paesaggistico Territoriale. Il Piano antepone il paesaggio al territorio ed attribuisce all’interpretazione del paesaggio un nuovo valore, quale bene patrimoniale sul quale fondare le prospettive di un diverso sviluppo del territorio regionale”.

“La riqualificazione del territorio e la valorizzazione della costa sono troppo spesso obiettivi a cui le amministrazioni non riescono a far fronte a causa delle scarse risorse a disposizione degli enti comunali. Nelle vesti di presidente della V Commissione Consiliare – Ecologia, Tutela del Territorio e delle Risorse Naturali, Difesa del suolo, Risorse Naturali, Urbanistica, Lavori Pubblici, Trasporti, Edilizia Residenziale – sosterrò l’iniziativa e mi attiverò affinché tramite la Regione Puglia il progetto possa essere finanziato quanto prima, anche grazie ai fondi comunitari. Ringrazio – conclude il consigliere regionale Caracciolo – oltre ai sindaci di Barletta, Trani, Bisceglie e Margherita, l’assessore Angela Barbanente per aver voluto con prontezza accettare il mio invito”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here