Riforma scuola, ok Commissione Bilancio a “quota 96”. Boccia: «Impegno rispettato»

2
390

“Quota 96”  è la somma di età anagrafica e contributi versati necessaria a raggiungere i requisiti per la pensione, che darebbe così la possibilità a circa quattromila insegnanti di andare prima in pensione e lasciare posto ad assunzioni di giovani e precari.

“Nonostante il MEF si sia espresso incomprensibilmmente in maniera contraria. L’impianto della riforma Madia – aggiunge Boccia – regge sui tagli di spesa, così come l’ingresso con due anni di ritardo di 4 mila giovani insegnanti cui era stato negato questo diritto. Opporsi a questo emendamento, ipotizzando rischi emulativi di deroghe alla legge Fornero, non solo è un errore grossolano (perché questo errore è, per fortuna, unico nelle sue caratteristiche) ma è anche politicamente sbagliato. Mi auguro che al Mef facciano tesoro di questo passaggio parlamentare. In commissione Bilancio difendiamo quotidianamente le regole e l’ortodossia del bilancio dello Stato ma mai ci può essere chiesto di far quadrare i conti a scapito dei diritti delle persone. I conti quadrano sempre a scapito di chi quegli errori li ha commessi, quindi, in questo caso, con tagli di spesa alle amministrazioni competenti. Sarà pertanto impegno delle istituzioni competenti rispettare i tagli di spesa necessari per la copertura di questo e altri emendamenti che sanano ferite aperte”, conclude Boccia.

2 COMMENTI

  1. grazie di cuore, alla faccia dei gufi che sono tanti. siamo al finale,sicuramente positivo

  2. Buona sera. Grazie per l’impegno profuso e la coerenza con l’impegno preso. Mi auguro che il Senato completi l’iter affinchè effettivamente si possa andare in pensione. Non sarebbe possibile considerare solo i 4000( qualcuno meno) che hanno segnalato la disponibilità ad andare in pensione in Primavera 2014, chiedendo loro se accettano il rinvio del pagamento del TFS , per evitare complicazioni all’Inps e contenere le spese secondo il decreto, senza ulteriori complicazioni?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here