Spinazzola, discarica Grottelline: sì della Regione Puglia, per Legambiente è follia

0
565

«L’impianto ricadrebbe in un’area prossima al Parco Nazionale dell’Alta Murgia, a pochi passi dai resti del Castello di Garagnone e da un sito del Neolitico risalente a circa 8 mila anni fa – dichiara Francesco Tarantini, presidente di Legambiente Puglia – A ciò si aggiunge pure il rischio di compromettere una zona ricca di biodiversità in cui nidifica il falco Lanario».

 Legambiente Puglia già in passato, tramite l’invio delle proprie osservazioni all’Autorità di Bacino della Basilicata e alla Regione Puglia, ha evidenziato le criticità idrogeologiche dell’area legate alla presenza di lame, gravine e grotte.

 Il coro di no si è levato anche da parte delle istituzioni come la provincia di BAT, il Comune di Spinazzola e quello di Poggiorsini che hanno manifestato tutta la loro contrarietà rispetto all’ipotesi di realizzazione della discarica a ‘Grottelline’.

 «Chiediamo alla Regione Puglia di tener conto delle osservazioni da noi avanzate sulle criticità idrauliche nell’ambito del procedimento VIA – conclude Tarantini – Nel frattempo Legambiente porrà in essere tutte le iniziative volte a contrastare la realizzazione della suddetta discarica in un’area che merita di essere studiata e valorizzata e non seppellita sotto i rifiuti. Legambiente, nell’ambito dell’iniziativa dedicata ai piccoli Comuni – che si terrà il prossimo 1 giugno – organizzerà l’evento regionale di ‘Voler Bene all’Italia’ proprio a Poggiorsini, Comune che ricadrebbe nelle immediate vicinanze della discarica di ‘Grottelline’». 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here