Barletta, “Mennea Day”: l’11 e 12 settembre la città ricorda il record mondiale della freccia del Sud

1
372

Per la presentazione del ricco programma di eventi si è tenuta stamane presso il  foyer del teatro “G.Curci” di Barletta una conferenza stampa  alla quale hanno partecipato il sindaco Pasquale Cascella, Isidoro Alvisi    delegato  CONI  provincia B.A.T,  Angelo Giliberto  presidente FIDAL Puglia , Elio Sannicandro presidente CONI Puglia e Antonio Divincenzo assessore comunale alle politiche sportive.

Il programma prevede:
Mercoledì 11 settembre presso il castello di Barletta alle ore 17:
• Gemellaggio sportivo della città di Barletta con la città di Formia alla presenza dei due sindaci
• testimonianze del prof Francesco Mascolo primo allenatore di Mennea e del prof Nicola Perrone, direttore del centro Federale di Formia
• proiezione del cortometraggio “Diciannove e settantadue”  realizzato dal regista Sergio Basso
• Confronto tra Stefano Savella, autore dell’opera “Soffri ma sogni. Le disfide di Pietro Mennea” e Renato Russo autore “Quella maledetta voglia vincere”
• Speciale annullo filatelico in ricordo del record del mondo dei 200 metri piani stabilito a Citta del Messico il 12 settembre 1979, a cura del Comitato Pro Canne della Battaglia
• Interventi degli “Amici di Pietro”

Giovedì 12 settembre stadio comunale “Cosimo Putilli” alle ore 17
•  Gare di velocità sui 200 metri riservate alle varie categorie in base al programma della FIDAL Comitato provinciale Bari – Bat
• Gara di eccellenza di 200 metri
• Cerimonia di premiazione
• Partecipazione del presidente del Senato della Repubblica Italiana, sen. Pietro Grasso alla posa sulla pista dello stadio barlettano della targa celebrativa   del record del mondo dei 200 metri  sul livello del mare ( 19.96)  stabilito il 17 agosto 1980

 “Abbiamo deciso di fare questo incontro nel foyer proprio perché  l’ultimo incontro con Mennea e la sua città si tenne in questo luogo nel novembre 2012 per il ritiro del premio “Disfide”.  Barletta “deve” omaggiare il grande Mennea  – ha sottolineato  Cascella –  il gemellaggio  con la città di Formia è dovuto al fatto che Mennea  a suo tempo  si allenava in quella  città  a causa della carenza di strutture sportive qui a Barletta, il 12 settembre tuttavia rappresenta una data importante per Barletta in quanto si ricorda anche l’eccidio del 1943.”

Un Mennea Day che  proseguirà anche negli anni a venire e non solo quest’anno  – ha proseguito Angelo Giliberto  presidente FIDAL Puglia – dopo la morte di Pietro Mennea le iniziative in suo onore organizzate dalla nostra federazione sono state davvero spontanee portando anche la nostra associazione a Mosca; alla gara del  Mennea Day chiunque potrà partecipare anche nelle otto città  aderenti all’iniziativa e nelle quali Menna ha compiuto grandi imprese, ovvero Barletta, Formia, Genova, Grosseto, Milano, Rieti, Roma e Torino.”

“Prendendo spunto da Mennea sarebbe opportuno inculcare nelle nuove generazioni la cultura del sacrificio – ha evidenziato l’assessore Divincenzo – questa due giorni può essere un opportunità per ripensare allo sport nella nostra città sfruttando la tensostruttura  e pensando ad un rifacimento dello stadio Puttilli.”

Alcuni spunti tecnici  inerenti la gara di velocità sui 200 metri  dedicata alla Freccia del Sud  e alla quale potranno partecipare i tesserati  e non  del FIDAL Comitato provinciale Bari Bat, sono stati offerti dal presidente del comitato medesimo Francesco De Mattia: “dalle 15 alle 17 alla gara potranno partecipare i non tesserati e dalle 17 avrà invece inizio quella per i soci FIDAL,  non abbiamo di certo escluso la presenza di grandi velocisti pugliesi come Lucia Pasquale e il barlettano Vito Incatalupo,  l’intento della gara è benefico e il ricavato  donato dai partecipanti sarà devoluto alla Mennea Onlus.”

Nel corso della conferenza non sono mancati cenni sull’eventuale intitolazione  di strade o piazze dedicate al campione barlettano: “Rivedremo la toponomastica  della città  e il monumento  con l’effige di Mennea potrà essere collocato presso la prima rotonda della litoranea di  Ponente che si affaccia sul mare – ha affermato il sindaco Cascella – su quella litoranea dove Mennea si allenava agli albori del suo impegno sportivo.”

“A mio avviso sarebbe opportuno indire un referendum popolare affinché i concittadini possano loro decidere dove collocare il monumento – ha  commentato il professor Mascolo nonché primo allenatore del velocista Mennea.

“Abbiamo il FIDAL, ma non abbiamo  buone attrezzature sportive per allenarci, per i nostri ragazzi bisogna creare un vero e proprio centro tecnico che potrebbe  divenire un punto di riferimento per la città considerando che nel 2014 l’Europa finanzierà anche lo sport” – ha concluso Sannicandro presidente del Coni Puglia.

Dora Dibenedetto

[nggallery id=740]

1 COMMENTO

  1. Signor Sindaco, visto che dà a tutti la possibiltà di esprimersi, dove collocare un monumento a ricordo del nostro concittadino MENNEA. Propongo che il predetto monumento venga collocato in una zona centrale di Barletta.
    Credo il luogo più indicato sia il Viale della stazione, Corso Giannoni, dove aveva la sede dell’avis e dove il nostro Campione , correva sfidando le macchine veloci del tempo (Giuliette Alfa Romeo).
    Propongo questa zona, perchè tutti, siano essi cittadini o visitatori, possano ammirare e ricordare, questo Personaggio che ha dato lustro a Barletta e a l’Italia.
    Pur condividendo che la collocazione da Lei auspicata ha una valenza storica, non di meno ha lo stesso valore storico come quello da me suggerito . Mi permetta, il litorale di ponente per me suonerebbe come un giusto riconoscimento, ma come quella data a Garibaldi ( ESILIATO A CAPRERA).
    Ringrazio per l’attenzione che Vorrà dedicare a questa mia e pordo distinti saluti.
    LUIGI TUPPUTI VIA TRICOLORE,3 24047 T R E V I G LI O

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here