Silvio Berlusconi a Bari, in 8 mila a gremire il TeatroTeam

0
509

Sarebbero circa 8 mila le persone arrivate a Bari questo pomeriggio ad accogliere l’ex premier in questa tappa del suo tour elettorale. Circa 5 mila hanno trovato posto all’interno della struttura ma per gli altri è stato necessario allestire nel primo pomeriggio, quando era evidente che l’affluenza avrebbe superato i limiti di capienza del teatro, un maxischermo all’esterno. Una regione di fondamentale importanza, la Puglia, il cui voto sarà decisivo per la composizione del prossimo Senato, che sembra aver risposto in maniera eccellente a questo appuntamento. Tantissimi soprattutto i giovani presenti.

Silvio Berlusconi è arrivato in teatro alle 18.15 e ha parlato per circa un’ora e mezza, fino alle 20.

Nel suo discorso il Cavaliere ha toccato un po’ tutti i vari punti del programma elettorale del Popolo della Libertà: dalla riduzione della pressione fiscale, all’abolizione dell’Imu “primo atto del Consiglio di Ministri” in caso di vittoria, alle agevolazioni alle imprese per le assunzioni di giovani.

Non solo economia nelle sue parole: “Il Paese necessita di riforme istituzionali, in primis l’abolizione del bicameralismo: parlamentari dimezzati e una sola Camera per legiferare”.

Inevitabile il commento sulla sentenza con cui il Tribunale di Bari, la notte scorsa, ha condannato a 4 anni di reclusione l’ex presidente della Regione Puglia, Raffaele Fitto, capolista del Pdl alla Camera alle prossime elezioni: “Come si può parlare di tangente quando si trattava di un contributo al partito regolarmente registrato, versato con bonifico e iscritto in bilancio?”.  Il capitolo giustizia non poteva prescindere dai riferimenti personali: “Dal ’94 in poi sono stato oggetto di innumerevoli processi, per un totale di 460 milioni di euro di parcelle agli avvocati”, ha ricordato Berlusconi.

[nggallery id=479]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here