Barletta, tappa del Festival “Del Racconto, il Film” a Palazzo Della Marra

0
328

Mercoledì 11 luglio a partire dalle 19.30, la prima delle due giornate organizzate in collaborazione con l’Associazione Nazionale Magistrati: “Del Racconto, la Reclusione”. Un appuntamento realizzato  con le associazioni La Democrazia delle Parole e LiberIncipit, con il supporto di CinemaOpera di Barletta.

Si parlerà di carcere, di garanzie e rieducazione attraverso il libro di Piero Rossi, garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale, autore di “Cape Guastate”, edito da Manni.

Il resoconto verosimile di un’iniziativa di inclusione sociale di ex detenuti e dei loro familiari. Una cooperativa che parte dalla città vecchia di Bari per inglobare chi vive in stato di necessità, le vedove di chi è stato ucciso, chi non parla una parola d’italiano, chi vuole mettere la “capa a posto”. Una scommessa, un romanzo corale, ricco di quella determinazione che scandisce la vita di chi è costretto ad arrangiarsi; un racconto fatto di episodi drammatici, a volte violenti, ma anche di tenerezza inaspettata.

A presentare lo scrittore, il giornalista Giovanni Di Benedetto il quale avrà anche modo di discutere della situazione carceraria italiana con Marco Dinapoli, procuratore della Repubblica di Brindisi, e con i magistrati Marco Guida ed Angela Arbore.

Subito dopo il libro, la proiezione di “Bronson”, il film di Nicolas Winding, la storia biografica di Michael Gordon Peterson, alias Bronson, in carcere per scontare una condanna all’ergastolo.

Il cinema visionario, il cinema dei sogni, il cinema all’avanguardia, il cinema verità.
E’ questo invece l’oggetto dell’incontro previsto per giovedì 12 luglio.

Una serata dedicata al regista che forse ha attirato più l’attenzione tra quelli comparsi nel panorama cinematografico dello scorso decennio: il cineasta e sceneggiatore francese Michel Gondry, autore di lavori che costituiscono un originale ed unico punto d’incontro fra l’immaginario hollywoodiano ed il cinema d’autore europeo.

“Del Racconto, Michel Gondry” è infatti il tema dell’appuntamento che si svolgerà giovedì 12 luglio a partire dalle 19.30 a Palazzo della Marra, con il supporto di CinemaOpera, e che verrà approfondito, come sempre, attraverso un libro ed un film.

Il volume che sarà presentato, pubblicato dalla casa editrice Il Foglio, è quello di Emanuele Protano ed intitolato “Michel Gondry l’eterno dodicenne”, una raccolta di saggi di vari autori.
Nel libro vengono presi in considerazione non soltanto i film per il cinema, ma anche i documentari, e si fa costantemente riferimento alla ventennale esperienza del regista nel campo dei cortometraggi, dei videoclip musicali e degli spot pubblicitari.

Con l’autore un altro degli scrittori che hanno partecipato al libro: Leonardo Gregorio. Di Michel Gondry parlerà anche Massimo Causo, critico cinematografico e curatore della sezione Onde del Torino Film Festival.

La proiezione della serata è dedicata a “Se mi lasci, ti cancello”, del regista Gondry: la folle storia d’amore di Joel e Clementine raccontata da uno degli autori più interessanti del cinema contemporaneo.

“Del Racconto, il Film”, che lega film, libri e sociale attraverso una serie di temi legati al territorio, ai cittadini, alle istituzioni, è diretto da Giancarlo Visitilli, con l’ausilio di Annamaria Minunno, ed è organizzato da Michele Campanella e dalla cooperativa sociale “I bambini di Truffaut”, con l’apporto della libreria ufficiale Culture Club Cafè di Mola di Bari.

Per ulteriori informazioni: Segreteria del Festival 342 6624110

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here