Canosa di Puglia, “Terra d’Incontri”: festa interetnica del progetto “Medi-Azione”

0
391

Numerosi gli stand che verranno allestiti, da quelli dei diversi Paesi (Brasile, Albania, Nigeria, Romania e Marocco) a quello interamente dedicato al progetto “Medi-Azione”, utile a divulgare i risultati fin qui ottenuti.

“Medi-Azione” è uno progetto finalizzato al sostegno ai cittadini dei paesi terzi, facilitando il loro accesso ai servizi socio-assistenziali e socio-sanitari presenti nel territorio, e favorendone l’integrazione in percorsi socio-culturali e lavorativi, attraverso la conoscenza di diritti e doveri. Diverse le tipologie di intervento attuate dalla Provincia di Barletta – Andria – Trani: dalla costituzione degli Sportelli di Cittadinanza in tutti i comuni della Provincia, ad iniziative di carattere ludico-solidale.

«La serata di venerdì a Canosa sarà una festa di colori, musiche, danze, abiti tradizionali, artigianato e gastronomia, ma soprattutto una festa all’insegna dell’inclusione e di incontri tra mondi e tradizioni diverse – ha anticipato l’Assessore alle Politiche Sociali, per la Famiglia e Pari Opportunità della Provincia di Barletta – Andria – Trani, Carmelinda Lombardi -. Gli scambi di esperienze sono fondamentali per scoprire il mondo, per vincere pregiudizi e paure, per interagire con le numerose comunità che fanno parte del nostro territorio. Con questa festa – ha poi affermato l’Assessore Lombardi – concluderemo di fatto il progetto “Medi-Azione”, promosso dalla nostra Provincia e finanziato dal Ministero degli Interni attraverso il Fondo Europeo per l’integrazione dei cittadini di Paesi Terzi, il cui bilancio non può che essere estremamente positivo».

All’evento parteciperanno l’Assessore alle Politiche Sociali, per la Famiglia e Pari Opportunità della Provincia di Barletta – Andria – Trani, Carmelinda Lombardi, il Dirigente del Settore Politiche Sociali della Provincia, Lisa Pietropaolo e lo staff coinvolto nel progetto Medi-Azione (di cui fanno parte le Assistenti Sociali Pamela Giotta e Domenica Montaruli), oltre al Coordinatore del progetto Antonio Cocco, Ibrahim EL Sheikh dell’Associazione “Etnie”, Luana Pellegrino, referente della Rete degli Sportelli,  i mediatori culturali Beatrice Amalia Cojane, Larissa Di Lauro, Marsida Leka, Hind Lafkir, Andrea Ghervan, Antonella Salerno, Halyna Kryvonos, gli animatori Annalisa De Lillo, Maria Teresa Massa, Lorenzo Torelli e tutto coloro che hanno collaborato al buon esito delle attività progettuali.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here