Barletta, resoconto convegno “La rivoluzione del porta a porta e del riciclo dei rifiuti”

0
553

Una sala che, come ha ribadito il Sindaco Pasquale Cascella, “con un pubblico così numeroso  rappresenta il metro di valutazione dell’argomento, a dimostrazione appunto di quanto sia importante per i cittadini di Barletta la raccolta porta a porta”. Il convegno moderato dal giornalista Roberto Straniero ha visto la partecipazione anche del Sindaco di Andria, nonché Presidente dell’Ambito Territoriale ottimale BAT Nicola Giorgino, l’Assessore comunale di Barletta alle Politiche Ambientali Irene Pisicchio, il Presidente regionale di Legambiente Puglia Francesco Tarantini e la partecipazione straordinaria del Presidente nazionale del Coordinamento “Agenda 21” Rossella Zadro.

” Ancora una sfida nella città della Disfida- ha proseguito il Sindaco Cascella – una prova di cittadinanza, di civiltà e di cultura che i cittadini hanno vissuto a pieno ritmo e con una capacità che li ha distinti. Siamo passati infatti da uno scarso 20% iniziale – di raccolta differenziata, per il quartiere Patalini che è stato il primo a partire lo scorso 19 maggio – sino ad arrivare ad un inaspettato 41% in soli 4 mesi. Abbiamo ottenuto risultati sulla qualità ambientale, non indifferenti nel centro storico, ad esempio – ha concluso il Sindaco- togliendo tutti quei cassonetti sgradevoli alla vista e all’olfatto abbiamo riqualificato una parte della città. Non siamo andati avanti per sperimentazione ma per scelte di coinvolgimento.”

Ad intervenire dopo il Sindaco, la Presidentessa di “Agenda 21 “ Rossella Zadro che ha ribadito il concetto di come dovremmo passare tutti ” dalle buone pratiche alle buone politiche e Barletta con la sua amministrazione, ne è un esempio.” L’Agenda 21″ è un piano d’azione per lo sviluppo sostenibile, da realizzare su scala globale, nazionale e locale con il coinvolgimento più ampio possibile di tutti i portatori di interesse, che operano su un determinato territorio.

“Oggi è un must, un dovere occuparci di sviluppo sostenibile, per creare una nuova forma di economia, che salvaguardi l’ambiente e le generazioni future, le risorse stanno terminando dobbiamo intervenire subito!”, ha concluso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here