A Barletta incontro sul lavoro dei “Cantieri di cittadinanza” con l’ass. Caroli e i sindaci Bat

0
227

L’incontro ha l’obiettivo di programmare iniziative comuni in base alla misura della Regione Puglia che promuove ‘Cantieri di cittadinanza’ e ‘Lavori di Cittadinanza’ come da legge regionale n. 37 del 1° agosto 2014 “Assestamento e prima variazione al bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2014”  con uno stanziamento dal bilancio regionale di un importo pari a 4 milioni euro.

Tre le linee di intervento:

Cantieri di Cittadinanza, misura destinata a disoccupati di lunga durata con priorità per le persone di particolare fragilità sociale prese in carico dai servizi sociali e per le quali, col supporto del terzo settore, si prevede l’elaborazione di progetti di inserimento socio-lavorativo, sotto forma di cantiere di lavoro che si può configurare come attività ausiliaria del servizio pubblico;

Lavoro minimo di cittadinanza che prevede il diretto coinvolgimento dei Comuni nei processi di ricollocazione dei percettori di ammortizzatori sociali;

Contratto di collocamento e/o ri-collocamento destinato ai giovani beneficiari degli interventi di garanzia giovani ed ai percettori di ammortizzatori sociali inseriti in percorsi di politiche attive.

L’appuntamento del prossimo 3 ottobre scaturisce dall’incontro tra Caroli, Caracciolo ed il sindaco di Barletta Cascella, avvenuto lo scorso 17 settembre e svoltosi presso il Comune di Barletta, durante il quale è emersa la volontà condivisa di sviluppare un’azione comune con le amministrazioni del territorio provinciale seguendo l’esempio dell’Accordo Quadro denominato “Secondo Piano Straordinario per il lavoro – Lavoro di cittadinanza” e del Protocollo di intesa denominato “Lavoro minimo di cittadinanza” sottoscritto tra Regione Puglia con i Sindaci dei Comuni del Salento.

“Sappiamo che le risorse stanziate dalla Regione Puglia – scrive il consigliere regionale Filippo Caracciolo – vanno destinate entro la fine del 2014. Ho voluto subito segnalare l’opportunità offerta dalla Regione alle amministrazioni comunali anche in considerazione del momento di grande difficoltà socio-economica. L’iniziativa della Regione Puglia ‘Cantieri di cittadinanza’ nasce dalla volontà di restituire dignità a chi vive il disagio dovuto dalla mancanza di occupazione”.

“Con l’incontro del 3 ottobre da me fortemente voluto – continua il consigliere Filippo Caracciolo – si vogliono porre le condizioni utili per stipulare un protocollo d’intesa tra i comuni del territorio provinciale e la Regione Puglia con il proficuo coinvolgimento di parti sociali e sindacati”.

“Abbiamo l’obbligo – conclude il consigliere regionale Filippo Caracciolo – di passare il prima possibile dalle parole ai fatti. Chi come me vive la politica affianco ai cittadini, confrontandosi con loro giorno dopo giorno, sente il dovere morale di mettercela tutta tanto più quando, come in questo caso, ci sono a disposizione gli strumenti per favorire opportunità di lavoro o di reinserimento lavorativo riducendo così le difficoltà economiche e sociali che colpiscono oggi le fasce più deboli della popolazione”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here