Spinazzola, “La Provincia Bat si racconta”. Ventola: «Stessa attenzione anche per i piccoli Comuni»

0
193

Una serata dedicata alla presentazione delle attività realizzate nel quinquennio 2009-2014, con particolare riferimento agli interventi messi in campo in favore del comune di Spinazzola. Presenti anche il Sindaco Nicola Di Tullio ed i Consiglieri provinciali spinazzolesi Benedetto Silvestri Vigilante e Carlo Scelzi.

«Non è stato necessario, in questi anni, che un cittadino di Spinazzola si recasse ad Andria, a Trani o a Barletta per interloquire con la Provincia. Perché nel proprio comune, a portata di mano, poteva disporre di un Ufficio per le Relazioni con il Pubblico della Provincia, inaugurato nell’aprile del 2011 ed ubicato in Via Cairoli 6, dove poteva interagire in tempo reale con l’ente – ha spiegato il Presidente Ventola -. Nella stessa sede, poi, abbiamo deciso di ubicare anche l’ufficio provinciale Caccia e Pesca».

Anche le arterie stradali e gli istituti scolastici provinciali che interessano il territorio spinazzolese hanno vissuto una fase di svolta: la strada provinciale n. 3 “Della Murgia Centrale” (ex R6) ha finalmente ottenuto un finanziamento regionale per lavori di completamento dell’importo di 17milioni di euro; un’opera che, senza l’impegno della Provincia, sarebbe rimasta un’eterna incompiuta, e per la quale i vertici dell’Amministrazione provinciale si sono impegnati a garantire la redazione di uno studio di fattibilità o progetto preliminare per la realizzazione di una bretella che colleghi il comune di Spinazzola con la stessa arteria. Sempre in materia di strade, è in itinere l’aggiudicazione definitiva per la realizzazione della rotatoria all’intersezione tra la Sp.4 e la Sp. 49 (500mila euro), e dopo l’approvazione dei progetti definitivi sono da poco stati pubblicati i bandi di gara per i lavori di demolizione e ricostruzione dei ponti sulla Sp. 50 “Capodacqua” (350mila euro) ed Sp. 51” Tufare” (250mila euro).

«Scuole che da anni necessitavano di interventi di manutenzione, finalmente sono tornate ad essere sicure ed accoglienti – ha proseguito il Presidente Ventola -: abbiamo eseguito i lavori di fissaggio delle lastre in pietra del prospetto per la riduzione del rischio di vulnerabilità (100mila euro) al Liceo Linguistico “Pilone Ada Ceschin” e quelli per la manutenzione della facciata, del lastrico solare, dei servizi igienici e di fissaggio delle lastre in pietra del prospetto dell’Its “Fermi”, per un importo complessivo di 224mila euro».

Da non dimenticare, poi, l’impegno della Provincia, in senso alla STP, per garantire il servizio di Trasporto Pubblico Locale, con tanto di corse aggiuntive (andata e ritorno) Spinazzola-Bari, che ha consentito ai pendolari di Spinazzola di raggiungere più facilmente il capoluogo pugliese, o il contributo di 25mila euro erogato per i lavori di messa a norma degli impianti termici della Sala Innocenzo XII, in Piazza Plebiscito.

«In cinque anni abbiamo fortemente voluto che tutti gli studenti spinazzolesi diversamente abili delle nostre scuole superiori avessero un educatore specialistico ed il trasporto gratuito casa-scuola – ha poi concluso il Presidente Ventola -. A 42 famiglie di Spinazzola, tra quelle meno abbienti individuate dai servizi sociali del Comune, abbiamo concesso la Carta Amica (del valore di 150 euro al mese per sei mesi) per l’acquisto di generi alimentari e beni di prima di necessità. Tredici spinazzolesi disoccupati o inoccupati hanno potuto beneficiare delle Borse Lavoro, tirocini formativi di sei mesi nelle aziende del territorio, dell’importo di 3mila euro ciascuna, mentre due studenti meritevoli o con difficoltà economiche (iscritti a qualunque facoltà) hanno usufruito di borse di studio da 2500 euro».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here