A Barletta grande interesse per il “Job Day”: l’incontro tra domanda e offerta di lavoro

0
220

Un intenso pomeriggio che ha ospitato, dalle 17,00 in poi tra la sala congressi del Bat’s Move e lo spazio all’’aperto, il primo bar camp sull’autoimpiego e le strategie di successo nel mondo del lavoro. Un incontro aperto a liberi interventi che ha visto interagire esponenti del mondo del giornalismo, del lavoro, dello sport, delle imprese, del volontariato sociale, dei Centri per l’Impiego, del Patto Territoriale Nord Barese Ofantino con il pubblico presente tra i quali anche alcuni esponenti del mondo sindacale e molti rappresentanti politici della Provincia che non hanno mancato di dare il loro apporto ricordando con senso di appartenenza e con orgoglio il lavoro fatto in questi anni di esistenza della Bat.

Il bar camp si è posto quale obiettivo quello di mettere al centro il “Diritto al lavoro” esattamente come espresso nella nostra Carta Costituzionale e a tal proposito sono stati numerosi gli interventi che hanno raccontato le proprie affascinanti ed interessanti esperienze lavorative e professionali, nei vari settori. Tra le più significative sicuramente quelle del giornalista della Gazzetta Del Mezzogiorno, Giuseppe Dimiccoli e dei professionisti ancora oggi impegnati presso le sedi decentrate della Provincia per offrire consulenza e informazione sui bandi europei, sulle imprese al femminile e sulle opportunità di autoimpiego.

Altri interventi programmati, come quello del Presidente di Unimpresa Bat, Savino Montaruli, hanno sottolineato, anche in modo critico, quanto oggi persistano condizioni di disparità nel mondo del lavoro così come la meritocrazia, nella nostra realtà,  non è ancora diventato elemento supremo di valore con la conseguenza che sono tantissimi i giovani che continuano ad abbandonare il nostro territorio cercando all’’estero condizioni e prospettive più favorevoli alla propria crescita professionale, economica e culturale.

Il Presidente di Umimpresa, unico rappresentante del mondo delle Imprese chiamato a relazionare sul tema, ha anche sottolineato l’’importanza di guardare al mondo delle Imprese con competenza e  professionalità in un territorio diventato fortemente ostile per le micro e piccole imprese che vivono una estrema condizione di precarietà e la cui vita media è scesa di oltre il 70% negli ultimi cinque anni con la conseguenza che nel solo territorio della Provincia di Barletta Andria Trani, in pochissimi anni, si sono persi oltre ventimila posti di lavoro e una chiusura di quasi diecimila aziende nei vari Settori.

Ponderare quindi gli investimenti e guardare all’’innovazione e a nuovi mercati che siano fonte di recupero della fortissima crisi dei consumi degli ultimi anni può fare la differenza ma sono necessarie nuove e rinnovate energie e sinergie tra imprese e territorio che ancora oggi non sono soddisfacenti.

Grande merito per l’’ottima riuscita dell’’iniziativa va riconosciuto all’’avv. Caterina Navach, Dirigente 6° Settore Politiche del Lavoro, Formazione Professionale, Pubblica Istruzione e Ita la quale, insieme al dott. Francesco Ventola, già Presidente della Provincia Bat, ha fortemente creduto in questo evento decidendo di mettere insieme le rappresentanze più significative del territorio e soprattutto guardando con attenzione al nostro più grande patrimonio che è rappresentato dalle micro imprese, commerciali ed artigianali ma anche al mondo dei giovani dai quali resta tanto, tantissimo da imparare.

Fonte: comunicato stampa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here