Canosa di Puglia, edilizia scolastica: sbloccati fondi per lavori alla “Giovanni Bovio”

0
227

 “Con la delibera approvata dal Cipe il 30 giugno scorso, sono stati destinati complessivamente 400 milioni di euro all’edilizia scolastica riprogrammando “Fondi di Sviluppo e Coesione”. Saranno così finanziati interventi già resi ammissibili e presenti in graduatorie, ma che solo oggi potranno partire, terminato l’iter di registrazione delle delibere”.

Per ciò che concerne gli edifici scolastici canosini, il plesso “Giovanni Bovio” subirà, nell’ambito di questo progetto, un grosso intervento di manutenzione. “L’intervento manutentivo al plesso scolastico Giovanni Bovio – prosegue Basile – rientrerà nel progetto “scuole sicure” per un importo totale di 298.448,80 Euro. Il finanziamento ottenuto dal CIPE (approvato con una delibera lo scorso 30 giugno) ci consentirà di effettuare interventi manutentivi al tetto dell’edificio scolastico. Si tratta di un progetto, approvato con Deliberazione di Giunta n. 191 del 24 dicembre 2012, che prevede lavori di adeguamento alle norme di sicurezza degli edifici scolastici comunali e che già era stato presentato alla Regione Puglia in seguito alla realizzazione del Piano interventi straordinari in materia di edilizia scolastica”.

A concludere è il sindaco Ernesto La Salvia: “Le scuole e i servizi al cittadino sono sempre al centro della politica messa in atto dall’Amministrazione comunale. Per questo, fin dai primi mesi di insediamento, l’Amministrazione ha cercato di ottenere per la nostra città ogni tipodi finanziamento teso a migliorare la qualità degli spazi pubblici e la loro vivibilità. In questo momento storico particolarissimo dal punto di vista finanziario, con i minori trasferimenti statali nelle casse comunali e i vincoli del famigerato Patto di Stabilità, risulta quasi impossibile per gli Enti locali, liberare risorse per interventi che prevedono una spesa consistente. Eppure si tratta di interventi che rientrano nell’ordinario, ma che in questo momento risultano “straordinari” per il loro importo. Auspichiamo – conclude il primo cittadino – che i lavori si possano cantierizzare a breve, affinché si possa garantire il diritto all’istruzione in ambienti sicuri e accoglienti per i nostri figli”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here