Barletta, irregolarità contabili Ragioneria di Stato: Damiani chiede chiarimenti al sindaco

0
157

“Era il mese di ottobre dello scorso anno 2013 quando, puntuale come un appuntamento con la verità, è giunta presso il nostro Comune la relazione della Ragioneria Generale di Stato che attenzionava irregolarità contenute negli atti della passata amministrazione di centrosinistra- scrive Damiani.

Dal 2007 al 2012 sono state individuate ben trenta violazioni di norme afferenti quasi tutte a contratti ed emolumenti delle posizioni dirigenziali dell’ente. Una vicenda che non ci sorprese più di tanto in quanto da anni il centrodestra denunciava la pessima gestione politica della macchina amministrativa, non solo nei comizi di propaganda politica ma con atti e documenti circostanziati presentati nelle sedi competenti.

Purtroppo per anni interpretazioni ballerine delle norme e l’emorragia di denaro pubblico sono stati la regola, non l’eccezione, della vita politica e amministrativa cittadina, tutte vicende che la città oggi sta pagando pesantemente. Uno scempio contro il quale ci siamo battuti come parte politica di opposizione e continueremo a farlo con le nostre battaglie in Consiglio comunale che restano a futura memoria, insieme alla fierezza di essere sempre stati dalla parte giusta, quella della legalità.

Anche Lei Signor Sindaco all’epoca dei fatti manifestò tutto lo sdegno per questa vicenda attivando tutte quelle procedure necessarie interne per fare chiarezza in merito agli atti amministrativi passati sotto la lente d’ingrandimento della Ragioneria Generale dello Stato.

Ad oggi non abbiamo più notizie su come questa vicenda sia stata gestita e quali risultati abbia prodotto, pertanto Signor Sindaco, sempre animato dallo spirito del confronto politico e della trasparenza amministrativa, sono a chiedere delucidazioni in merito”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here