Barletta, inaugurata area verde su lungomare di Ponente

0
940

L’opera fa parte del primo stralcio dei lavori per la sistemazione della zona a ridosso della Mura del Carmine immaginata come anello di congiunzione tra la città e la litoranea, la cui progettazione era stata avviata a maggio 2007, con la sottoscrizione il 26 maggio 2010 del relativo accordo di programma da parte dell’Amministrazione comunale e della Regione Puglia, ratificato il successivo 22 giugno dal Consiglio comunale.

I lavori sono stati avviati a maggio 2012  dalla ditta aggiudicataria, GE.ST.IM. S.r.l. di Andria, su un’area di 8600 mq configurata come “porta” di accesso ovest al “Parco delle Mura del Carmine”, con giardini dotati di illuminazione, percorsi pedonali e spazi per bambini e adulti. Particolare attenzione è stata prestata all’esercizio di attività per il tempo libero con l’inserimento di una pista ciclabile e di percorsi per la ginnastica a corpo libero.

Il percorso è articolato in differenti spazi per una fruizione ad ampio spettro generazionale: attraverso l’area pavimentata in gomma anti trauma inserita nel prato si giunge all’area dedicata ai giochi ludici; circa 800 mq, al centro dell’area, sono utilizzabili come palestra a cielo aperto per le attività sportive; gli zampilli d’acqua nel verde richiamano la preesistenza paesaggistica del mare, di canali, fossi e sistemazioni irrigue dei terreni agricoli a seguito del ritiro della battigia; parte dell’area è destinata alle tradizionali riunioni familiari sul lungomare.

 Il costo complessivo dell’opera ammonta  a € 1.000.000 finanziato interamente dalla Regione Puglia con i fondi PIRP (Programma Integrato di Riqualificazione delle Periferie, Asse VII DEL P.O.FESR 2007-2013 –  Ambito 1 – Maranco – Mura del Carmine) per la riqualificazione edilizia e urbanistica di quartieri degradati, il miglioramento delle condizioni ambientali, l’adeguamento e lo sviluppo delle opere di urbanizzazione.

Per il completamento delle opere collegate al primo lotto funzionale – ovvero tutte le restanti aree sottostanti le mura del Carmine – del programma triennale del Lavori Pubblici, interamente finanziato dai soggetti privati attuatori del PIRP, si prevede uno stanziamento di € 5.574.230 da considerarsi come un investimento a tutela dell’ambiente e per la valorizzazione del patrimonio storico-culturale dell’intera area.

“Barletta da oggi ha un nuovo spazio di aggregazione – ha commentato  il sindaco Pasquale Cascella –  Manca ancora qualcosa – ha aggiunto il sindaco – ma abbiamo ugualmente voluto aprire quest’area, rompendo gli indugi, affinché questi nuovi spazi possano essere da subito vissuti. Poi un particolare può piacere e un altro meno, qui e altrove, ma bisogna pure cominciare a rimuovere qualche cancellata, vedere, conoscere e magari immaginare altri interventi per rendere ancora più fruibili gli spazi collettivi“.

C’erano anche i “mini vigili” i quali  hanno da poco cominciato la loro attività di affiancamento agli operatori del Comando di Polizia Municipale in materia di legalità, educazione stradale e civica, sulla base di una convenzione siglata tra la scuola media Manzoni e l’Amministrazione comunale . A loro è stato rivolto l’invito a farsi portatori di un messaggio di rispetto per i beni pubblici: “Spetta adesso ai cittadini impossessarsi di queste aree, viverle e tutelarle nella gestione quotidiana, così da valorizzare un patrimonio che è dell’intera collettività. E’ importante che siate voi cittadini del futuro  – ha replicato il sindaco a un mini vigile voglioso di elevare ‘contravvenzioni’ – a farvi carico della responsabilità di preservare il bene comunitario con spirito civico”.

Nell’occasione  è stato  anche presentato il piano di interventi di primo soccorso sanitario e assistenza per gli utenti che sarà effettuato sulle spiagge libere cittadine  da oggi e sino al 14 settembre dall’associazione Volontari Soccorso Emergenza Radio” (A.V.S.E.R.), dal comitato locale “Croce Rossa Italiana”, dagli “Operatori Emergenza Radio Barletta” (O.E.R) e dall’associazione di volontariato “Operatori Barletta Soccorso”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here