Barletta, con l’ironia di Pinuccio “La Provincia Bat si racconta”: video

0
281

Presenti alla serata svoltasi nell’anfiteatro dei giardini del castello anche gli ex amministratori provinciali barlettani: l’assessore al Bilancio Dario Damiani, l’assessore all’Ambiente Gennaro Cefola e i consiglieri Gigi Antonucci e Dicorato.

 Dalla manutenzione di strade e scuole alla formazione professionale, dalla tutela dell’ambiente al sostegno dell’occupazione fino agli interventi a favore delle fasce sociali più deboli, il presidente Ventola ha ripercorso il cammino virtuoso di un ente nato appena cinque anni fa ma già destinato, se non alla soppressione in quanto come ha ribadito “le Province non scompaiono con la riforma”, a subire comunque una profonda trasformazione: da settembre prossimo, infatti, i consiglieri provinciali non verranno più eletti direttamente dai cittadini ma individuati tra i consiglieri comunali dei dieci comuni appartenti alla provincia, mentre il presidente della Bat sarà scelto tra i sindaci.

“Una sorta di infanticidio” è stata definita dal sindaco Pasquale Cascella la riforma, in considerazione della giovanissima età dell’ente che, tuttavia, nell’aspirazione all’autodeterminazione del territorio ha radici molto antiche: doveroso il ricordo dei tanti barlettani che si sono spesi per decenni nella lotta per il raggiungimento di questo traguardo, come il senatore Domenico Borraccino e don Luigi Filannino. Applausi anche per il compianto sindaco Francesco Salerno, la cui figura è stata ricordata dal presidente Ventola.

Un obiettivo che comunque “non potrà essere cancellato, perché ormai è storia. Quali che siano le modalità future, il nostro impegno dovrà essere quello di mantenere forme di coesione tra i territori”, ha ribadito il sindaco Cascella. Piuttosto, il vero problema sarà capire “quali saranno le nuove competenze delle province”, perché “è impensabile che oltre alle Città Metropolitane non ci debba essere altro”.

Ecco il video in cui Pinuccio chiama Nichi Vendola chiedendogli un nuovo posto di lavoro per Francesco Ventola.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here