Discarica Grottelline a Spinazzola, No delle associazioni ambientaliste di Trani

0
618

Difatti “La Giunta regionale ha rilasciato al Soggetto proponente CO.GE.AM, l’attestazione di compatibilità paesaggistica in deroga per la variante progettuale relativa all’impianto complesso per rifiuti urbani a servizio del bacino di utenza BA/4, nel territorio del Comune di Spinazzola”.

Proprio ieri anche la città di Andria si è posta a fianco di Spinazzola in difesa dell’ambiente contro la discarica a Grottelline, con un invito rivolto anche alla Provincia BAT e agli altri Enti locali a costituirsi parte civile, così come hanno detto di voler fare il Comune di Spinazzola, di Poggiorsini e l’OGA (Organo di Gestione Ambito rifiuti)”.

Il Sindaco di Andria, anche nella sua qualità di Presidente dell’Ambito Territoriale Ottimale della Bat, ha affermato la mancanza di necessità di una nuova discarica ed ha invitato la Regione a rispettare la volontà della comunità locale.

Provincia BAT, Legambiente, Comune di Spinazzola, Comune di Poggiorsini, Parco Nazionale dell’Alta Murgia, Ato, tecnici competenti ma soprattutto tanti cittadini di Spinazzola e Poggiorsini che tutti insieme ribadiscono un “no” secco ed unanime alla discarica di Grottelline, una discarica che non serve al territorio

La realizzazione di tale discarica all’interno di un’area di pregio storico e artistico rischia di compromettere ulteriormente il già fragile equilibrio ambientale nell’intero territorio interessato, che va anche oltre quello della Provincia di Barletta Andria Trani.

La realizzazione della discarica non è confinabile solo all’area attorno a Grottelline, ma apporterà risvolti negativi che invaderanno un’enorme porzione di territorio che ne verrebbe diversamente interessata, mettendo a serio rischio anche la possibilità di sviluppo produttivo e turistico di un’area in fortissima crisi economica.

Le Associazioni ambientaliste Folgore, Demetra e ARPANA Puglia di Trani ritengono impensabile che in un’area di pregio storico e naturalistico come quella di Grottelline possa sorgere una discarica di rifiuti, in un sito neolitico con presenza di grotte e di una chiesa rupestre.

A ciò si aggiunge il fatto che è stata rilevata la presenza di un problema idrogeologico che rende l’area di Grottelline estremamente delicata.

“Per tutti questi motivi le tre Associazioni Ambientaliste tranesi invitano l’Amministrazione comunale di Trani e tutti i Comuni della nostra provincia BAT ad assumere una presa di posizione contraria a tale scempio ambientale nell’area archeologica di Grottelline e a intraprendere e supportare tutte le iniziative che si renderanno necessarie, utilizzando tutti gli strumenti democratici a disposizione per cercare di cambiare una decisione della Regione Puglia ritenuta inappropriata”. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here