Margherita di Savoia, grande partecipazione a “Spiagge e Fondali puliti” 2014

0
402

L’iniziativa, promossa dal circolo locale dell’associazione ambientalista, ha visto la partecipazione e collaborazione speciale della scuola elementare “Papa Giovanni XXIII” con quattro classi, raggiungendo circa ottanta partecipanti. Il fine è stato quello di sensibilizzare le giovani generazioni nella tutela dell’ambiente e del territorio. Una bella esperienza di volontariato per liberare le spiagge dai rifiuti abbandonati. Un gesto di grande valore civile da condividere con la famiglia, gli amici, la propria classe o i colleghi di lavoro, al fine di riscoprire il senso di appartenenza alla bellezza del nostro paese. Anche in quest’occasione i più piccoli hanno dimostrato grande partecipazione per la buona riuscita della manifestazione, impegnandosi attivamente nella pulizia della spiaggia libera sita al Belvedere Via Valerio, differenziando i rifiuti raccolti.

Presente all’iniziativa anche il Vicesindaco di Margherita di Savoia, Angela Cristiano ed il consigliere comunale, Monica Russo che insieme ai bambini hanno partecipato attivamente alla pulizia della spiaggia dando il buon esempio.

Prima della pulizia, i rappresentanti del circolo locale di Legambiente hanno spiegato agli alunni le motivazioni che ci devono vedere tutti impegnati nello svolgere la raccolta differenziata quanto tempo/anni i singoli rifiuti, una volta abbandonati, ci impiegano per degradarsi.

«Vedere oltre ottanta bambini entusiasti nel partecipare attivamente alla manifestazione ci riempie di gioia e orgoglio – ha dichiarato il presidente del Circolo Legambiente di Margherita di Savoia, Ruggero Ronzulli -. Il grande impegno profuso dai ragazzi ci fa ben sperare che le nuove generazioni possano veramente cambiare la tendenza ed essere portatori sani di valori come la tutela ambientale. Abbiamo cercato di unire l’utile al dilettevole, trascorrendo una giornata dal sapore estivo, fatta di spiaggia, mare, sole e aria pura, contribuendo concretamente a sensibilizzare i cittadini su un tema fondamentale quale l’ambiente. Il mare e le coste sono un bene comune, un’opportunità di sviluppo economico, un patrimonio indispensabile di biodiversità. Abbandonare al degrado questi luoghi impoverisce il nostro territorio e ci priva della loro bellezza naturale. È fondamentale diffondere un’educazione alla raccolta differenziata: se i rifiuti vengono differenziati correttamente, hanno ancora un immenso potenziale e possono tornare a vivere sotto forma di altri oggetti utili nella vita quotidiana. E siamo stati entusiasti nel vedere che i bambini erano perfettamente e correttamente informati sulle esigenze della raccolta differenziata e i tempi di degrado dei rifiuti. Segno che la scuola contribuisce notevolmente nella crescita e diffusione della coscienza ambientale. Ed oggi che Margherita di Savoia si fregia dell’ottenimento della Bandiera Blu è di vitale importanza che le nostre spiagge siano sempre immacolate, così come le strade del paese. E’ inaccettabile vedere ancora oggi buste di rifiuti abbandonate, oppure lanciate dai balconi perché la gente non ha voglia di fare la raccolta differenziata. E’ segno di inciviltà e di maleducazione non solo nei confronti dell’ambiente, ma soprattutto verso noi stessi ».

 

Fonte: Comunicato Legambiente Margherita di Savoia

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here