Canosa di Puglia, illuminazione pubblica: adesione all’iniziativa “Efisio, finanziare città intelligenti”

0
348

A illustrare il progetto è il Vicesindaco e Assessore ai Lavori Pubblici Pietro Basile: “L’Amministrazione comunale, ritenendo la gestione intelligente dell’energia una priorità, ha inteso presentare, partecipando al bando “Efisio, finanziare città intelligenti”, un progetto di efficientamento energetico della pubblica illuminazione attraverso il quale intendiamo riqualificare l’impianto di illuminazione pubblica con due interventi: la sostituzione di 1040 apparecchi di illuminazione esistenti, costituiti da tradizionali lampade alogene, con punti luce a LED di ultimissima generazione, e la sostituzione o l’installazione di corpi illuminati a LED di alcuni siti archeologici ricadenti nelle aree interessate dall’intervento”.

“L’intervento di efficientamento energetico della pubblica illuminazione – prosegue il Vicesindaco – prevede inoltre la realizzazione di una “smart grid”, ovvero di una rete di informazione, gestione e distribuzione elettrica, che consente di gestire la rete elettrica in maniera intelligente attraverso un sistema di telecontrollo delle sorgenti luminose, che consente di monitorare il consumo energetico e di gestire i livelli di illuminazione di ogni singolo punto luce”.

A concludere è il sindaco Ernesto La Salvia, il quale sottolinea la portata di tale progetto: “La partecipazione a tale iniziativa, come dimostra la nostra proposta progetturale, è motivata dalla necessità per l’Amministrazione comunale di massimizzare il risparmio energetico minimizzando contestualmente i costi di manutenzione e gestione. L’uso sostenibile della risorsa energetica ci consentirà altresì di diminuire l’inquinamento luminoso. La tecnologia a LED consente un risparmio fino al 50% rispetto alle tradizionali lampade e la lunga vita degli elementi (stimata intorno ai vent’anni) consente una notevole riduzione dei costi di manutenzione, con un minore impatto sulla produzione e gestione dei rifiuti. Pienamente consapevoli degli obiettivi della strategia “Europa 2020”, cercheremo attraverso questo progetto di sviluppare un’economia basata sulla conoscenza e l’innovazione, promuovendo una crescita sostenibile, un’economia più efficiente sotto il profilo delle risorse, più verde e più competitiva, con l’auspicio che le tecnologie intelligenti possano favorire una maggiore coesione sociale attraverso la crescita del tasso occupazionale”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here