Trani, matrimoni civili anche a Palazzo San Giorgio

0
1169

Preso atto dell’istanza del direttore della struttura, la Giunta ha deliberato di istituire presso la sala, con la sola funzione dei matrimoni civili, un separato ufficio dello stato civile, demandando al dirigente competente l’adozione di tutti gli atti necessari ivi compresa l’adozione di apposita determinazione di approvazione dello schema di contratto.

I rapporti tra Comune e la proprietà del Palazzo saranno regolati da un contratto di comodato che dovrà rispettare alcune condizioni: l’istituzione del separato ufficio di stato civile non comporterà alcun vincolo riguardo all’organizzazione della relativa cerimonia di festeggiamento; le tariffe per le celebrazioni saranno fissate in 500 euro per i giorni feriali e 700 per i giorni prefestivi e festivi; gli introiti provenienti dalle tariffe saranno destinati alle manutenzioni del patrimonio immobiliare dell’Ente; il proprietario della struttura dovrà comunicare almeno 30 giorni prima la richiesta di celebrazione del matrimonio civile.

 Palazzo San Giorgio diventa la quarta struttura sul territorio comunale dove sarà possibile la celebrazione dei matrimoni civili. In precedenza, mediante l’approvazione delle delibere 131 del 24 giugno 2013 e 23 settembre dello stesso anno, erano stati istituiti uffici separati di stato civile per la celebrazione dei matrimoni presso le dimore storiche Tenuta Donna Lavinia, Palazzo Pugliese e Villa Sant’Elia, che a tal fine hanno concesso in comodato d’uso gratuito alcuni locali delle proprie strutture.  

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here