San Ferdinando di Puglia, inaugurato Sportello d’Ascolto Cecilia Onlus

0
933

Operatori che saranno a disposizione degli utenti per accogliere e ascoltare le loro problematiche, in un luogo protetto e riservato per la privacy. Si occuperanno nello specifico di assistenza e consulenza in materia di affido; assistenza e tutela alle vittime di stalking e violenza domestica; assistenza al singolo, alla coppia ed alla famiglia; tutela del minore; attività di mediazione familiare; assistenza alle donne al fine di tutelarne i diritti; gruppi di aiuto.

Lo Sportello d’Ascolto di San Ferdinando di Puglia sarà aperto presso la Parrocchia San Ferdinando Re ogni martedì dalle ore 17.00 alle 19.00 e su appuntamento al 324.5950211. Lo Sportello che sarà gestito da due professioniste della città, la dott.ssa Giovanna Parente e l’avv. Ylenia Galantino, garantisce assoluto ANONIMATO, GRATUITA’ E RISERVATEZZA.

Un’inaugurazione intensa ed importante, avvenuta in un clima familiare ove ci si è scambiati esperienze e conoscenze; dove si è riflettuto su tematiche delicate come la violenza sulle donne, l’affido ed adozione familiare. Un contributo importante è venuto direttamente dalle istituzioni presenti all’inaugurazione che hanno raccontato e spiegato le iniziative che quotidianamente intraprendono per cercare di venire incontro a tali esigenze.

Il Presidente della Provincia di Barletta-Andria-Trani ha sottolineato l’importanza del Centro Antiviolenza Provinciale “Futura” avviato sul territorio, ma soprattutto l’esigenza di uscire fuori ed andare direttamente incontro ai cittadini, nelle scuole per raccontare questi temi delicati. L’importanza di costruire una rete e scambiarsi esperienze.

Il Vice sindaco di San Ferdinando di Puglia, dott.ssa Arianna Camporeale, ha colto con entusiasmo la nascita dello Sportello d’Ascolto definendolo: “il raggiungimento di un progetto importante, perché finalmente anche San Ferdinando di P. può avere un punto di riferimento dove ricevere sostegno e fare prevenzione”.

Grande supporto e collaborazione è stata data dal Mons. Domenico Marrone, Arciprete parroco della Chiesa Madre ( San Ferdinando Re) che fin da subito ha accolto l’iniziativa mettendo a disposizione i propri locali. Ed ha avuto modo di sottolineare che seppur nei piccoli centri ci sia reticenza in questi argomenti, bisogna avere la forza di superarli ed affrontarli.

Supporto importante è stato dato anche dal consigliere regionale, Franco Pastore, sempre sensibile e presente alle iniziative dell’Associazione, il quale ha portato il disegno di legge, proprio in questi giorni in discussione al Consiglio regionale, contro la violenza sulle donne. Forte presenza istituzionale è stata quella dell’Assessore regionale al Welfare, Elena Gentile. Che ha raccontato e spiegato il lungo percorso dal 2005 ad oggi avviato dalla regione proprio in queste materie. L’Assessore ha sottolineato come:“è indispensabile riconsegnare la speranza ed il sentimento”.

Un percorso, quello avviato dall’Associazione “Cecilia Onlus”, delicato e sicuramente difficile, ma che grazie alla collaborazione di tutti potrà essere rigoglioso e riconsegnare speranza a chi ne ha bisogno. Nella società attuale, globalizzata e frenetica, manca proprio qualcuno capace di ascoltare e che possa tendere una mano di aiuto. Ai cittadini diciamo: noi siamo presenti! siamo qui per voi!

 

Comunicato stampa dell’Associazione “Cecilia Onlus”

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here