Canosa di Puglia, finanziati i lavori per la scuola media “G. Bovio”

0
236

A illustrare il provedimento approvato è il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici, Pietro Basile: “Per la realizzazione di interventi di efficientamento energetico e miglioramento della sostenibilità ambientale della Scuola Bovio la Regione Puglia ha ammesso a finanziamento il nostro progetto per un importo totale di 446.313,12 euro. Già in passato abbiamo presentato numerose istanze volte alla riqualificazione degli edifici scolastici. Lo scorso dicembre abbiamo infatti dato notizia della richiesta di cofinanziamento per gli interventi di adeguamento della sicurezza per l’idoneità igienico-sanitaria, per il superamento delle barriere architettoniche degli edifici delle scuole dall’infanzia alla secondaria di primo grado, presentata per effettuare interventi di manutenzione per i plessi scolastici delle scuole Mazzini e De Muro Lomanto. Abbiamo anche, pochi giorni fa, presentato un’ulteriore richiesta di fondi per l’edilizia scolastica, accogliendo tempestivamente l’annuncio del Primo Ministro Renzi che invitava i Comuni a presentare progetti, vista la disponibilità di 3 miliardi e mezzo di Euro”.

 Per quest’ultima candidatura a finanziamento – annuncia il vicesindaco – abbiamo indicato la Scuola Media Ugo Foscolo, prevedendo interventi sui servizi igienici della palestra, del piano terra e del primo piano dell’edificio. Nel progetto sono stati inoltre inseriti interventi per l’abbattimento delle barriere architettoniche e l’adeguamento alle norme di prevenzione incendi per la parte impiantistica, le scale d’emergenza e le vie d’esodo”.

 A concludere è il primo cittadino Ernesto La Salvia, il quale sottolinea la massima attenzione posta al mondo della scuola, come dimostra anche la pianificazione degli interventi di messa in sicurezza delle scuole: “Proseguono le attività dell’Amministrazione comunale volte al recupero e alla riqualificazione degli edifici scolastici. Il nostro impegno quotidiano è rivolto e finalizzato alla tutela del diritto alla formazione e della sicurezza di quegli spazi nei quali i nostri figli trascorrono parte della giornata. Pur essendo sempre alta l’attenzione nei confronti delle necessità tangibili della locale comunità scolastica, quotidianamente ci troviamo a fare i conti con l’esiguità dei trasferimenti statali, motivo per cui occasioni quali quelle illustrate non possono essere perse. La Legge, ma soprattutto l’incolumità dei ragazzi, ci chiedono di adeguare le strutture scolastiche alla normativa vigente in materia di sicurezza, agibilità e superamento delle barriere architettoniche, motivo per cui negli ultimi mesi abbiamo programmato una serie di interventi che, a rotazione, stanno interessando le nostre scuole”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here