Barletta, delibere di Giunta: rendiconto 2013, sanzioni Codice della strada, offerta turistica

0
180

Schema di rendiconto anno 2013

La Giunta ha approvato la proposta di Consuntivo 2013 da sottoporre all’esame del Consiglio Comunale. I dati di maggior rilievo si sintetizzano nel rispetto del Patto di Stabilità e di Crescita Interno, nel fondo di cassa che, al 31 dicembre 2013, risultava essere pari ad € 72.116.023,34, nell’avanzo di amministrazione, determinato in € 10.807.888,94, nel rispetto degli indici di deficitarietà strutturale (sono stati centrati 9 parametri su 10).

Complessivamente, i dati appaiono positivi, soprattutto se si tiene conto che il bilancio di previsione è stato approvato solo lo scorso 22 novembre 2013, anche a causa dei ritardi del legislatore nel definire il nuovo sistema impositivo locale che, come è noto, condiziona le entrate del bilancio stesso. Di fatto, il bilancio di previsione 2013 rappresentava un pre-consuntivo. Non solo, i vincoli del Patto di stabilità hanno condizionato per tutto l’anno le scelte politiche e hanno rallentato i termini dei pagamenti a favore del sistema economico imprenditoriale, creando un ulteriore ostacolo allo sviluppo locale che ora può essere rapidamente rimosso.

Con l’approvazione del consuntivo si pongono le basi per la discussione sul preventivo 2014 che, questa Amministrazione – tenendo conto della persistente indeterminatezza delle scelte del governo centrale – intende comunque approvare entro il maggio prossimo. Il punto di partenza è proprio l’avanzo di amministrazione di oltre 10,8 milioni di euro, il cui utilizzo sarà definito con il previsionale, ma che già con l’approvazione del consuntivo viene indirizzato verso specifiche destinazioni da tempo in sofferenza.

È bene ricordare innanzitutto la mole di debiti fuori bilancio che questa amministrazione si è ritrovata a gestire, parte dei quali è stata già finanziata nel 2013; la parte residuale, che da una preliminare analisi ammonterebbe a circa 4 milioni di euro, sarà coperta dall’avanzo di amministrazione. Prioritarie saranno le opere pubbliche da cofinanziare per evitare la revoca dei finanziamenti: l’avanzo potrebbe rappresentare un’ottima soluzione alternativa al finanziamento con mutui. Non va, però, sottovalutato l’impatto che tali spese potranno avere sul Patto di stabilità, in quanto per le vigenti norme che regolano i meccanismi del Patto tutte le spese finanziate con avanzo incidono solo per la parte di spesa e non per la quota dell’avanzo utilizzato. Ciò obbligherà l’amministrazione ad un attento e costante monitoraggio della programmazione sia delle entrate, soprattutto fiscali, che delle spese da prevedere per i prossimi mesi.

Destinazione proventi derivanti dalle sanzioni pecuniarie a seguito di violazioni del Codice della strada

E’ stata approvata la destinazione di  € 400.000,00  per l’anno 2014,  pari al 50% dei proventi derivanti dalle sanzioni pecuniarie a seguito di accertamenti di violazioni del Codice della strada, la ripartizione punta alla realizzazione di interventi di sostituzione, di ammodernamento, di potenziamento, di messa a norma e di manutenzione della segnaletica stradale e di acquisto di mezzi e di attrezzature per la Polizia Municipale. Particolarmente significative risultano le destinazioni per le assunzioni trimestrali di personale per la Polizia Municipale, la previdenza e l’assistenza, i corsi didattici finalizzati all’educazione stradale e i progetti di consolidamento dei servizi di controllo per la sicurezza urbana e stradale.

Utilizzo degli oneri di urbanizzazione secondari per l’edilizia di culto

E’ stata approvata la concessione del contributo su istanza della Curia Arcivescovile di Trani Barletta Bisceglie, per l’utilizzo degli oneri di urbanizzazione secondari per l’edilizia di culto finalizzato ai lavori di completamento del restauro conservativo della Chiesa di santa Maria di Nazareth, nel centro storico, e del nuovo complesso  parrocchiale della Chiesa della Santissima Trinità, nella zona 167.

Area vasta Vision 2020

La Giunta ha preso atto della proposta progettuale rimodulata dell’Area Vasta Vision 2020, già approvata dal Comitato Politico Istituzionale di Vision 2020  di cui Barletta è capofila, a valere sulla linea 1.5 del PO FESR 2007-2013.

Open Days 2014

La Giunta ha approvato l’accordo per la realizzazione delle attività previste dall’iniziativa “Puglia open Days 2014”. Il programma, che sarà attuato in collaborazione con l’Agenzia regionale al turismo “Puglia Promozione”, prevede aperture gratuite e visite guidate presso i principali siti culturali della città.

Valorizzazione e potenziamento dell’offerta turistica regionale

La Giunta, preso atto della determinazione del Direttore Generale di Puglia Promozione  con la quale  il Comune di Barletta è stato ammesso al finanziamento per la realizzazione di progetti di qualificazione relativi al potenziamento del servizio di informazione turistica nel periodo di bassa  e alta stagione per un importo complessivo di  € 10.000,00, ha approvato lo schema di accordo per la “Valorizzazione e potenziamento dell’offerta Turistica regionale – Rete Regionale di Informazione e Accoglienza Turistica – Riqualificazione dell’offerta dei servizi e riorganizzazione  funzionale” che sarà attuato nel rispetto delle Linee Guida relative a compiti, funzioni, criteri, procedure e ambiti operativi e territoriali degli Uffici IAT della Puglia.

Esplora Apulia

E’ stato concesso l’utilizzo gratuito del Fossato del Castello per la realizzazione della manifestazione “Esplora – Apulia 1^ giornata della Vespa” in programma il 25-26-27 aprile, promossa dall’Associazione Sportiva Dilettantistica Vespa Club Barletta. L’iniziativa favorisce la partecipazione ai processi di socializzazione e di sensibilizzazione e promuove il rispetto della sicurezza stradale, valorizzando la vocazione turistica della città.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here