Fosse Ardeatine, il sindaco di Barletta ricorda la vittima dell’eccidio Gaetano Lavecchia

0
122

“Tocca anche a noi a Barletta – ha dichiarato il sindaco – mantenere sempre viva la memoria dei martiri per la libertà e la democrazia. Per questo è doveroso ricordare Gaetano Lavecchia, vittima della barbarie nazista alla Fosse Ardeatine, così come lo scorso 12 settembre ricordammo i 12 vigili urbani e netturbini messi al muro del Palazzo delle Poste e trucidati dalle truppe tedeschi che occupavano la nostra città. In quei giorni di 70 anni fa, Gaetano Lavecchia, ebanista originario di Barletta che a Roma lavorava, riscattava la Patria partecipando all’azione clandestina del Partito di azione e del Comitato di liberazione nazionale. Il suo sacrificio alle Fosse Ardeatine può e deve essere onorato raccogliendone gli ideali di pace e di giustizia come patrimonio dell’intera collettività, da tutelare, far vivere – come ha ricordato il Presidente della Repubblica  –  giorno dopo giorno”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here