Bisceglie, festa Unità d’Italia: sindaco Spina con gli studenti, riflessioni su valori e regole

0
119
 Il primo cittadino ha auspicato che l’Unità nazionale non sia solo retorica ma sostanziale e si cementi intorno ai valori simbolizzati dalla Costituzione, dalla Bandiera e dall’Inno Nazionale, eseguito
magistralmente dalla Banda Città di Bisceglie “Biagio Abbate” che ha accompagnato con le sue musiche tutti i momenti della cerimonia. Il sindaco ha inviato un saluto al Presidente della Repubblica e a tutte le Istituzioni sottolineando la loro importanza nel mantenere la coesione sociale e condannando coloro i quali degenerano in attacchi offensivi e di delegittimazione delle stesse.
“ Anche la fascia tricolore del sindaco merita rispetto – ha dichiarato Spina – indipendentemente da chi la indossi” riferendosi alle polemiche apparse sulla stampa locale nei giorni scorsi.
“I tentativi di delegittimare le Istituzioni – ha continuato – rischiano di sfaldare l’Unità Nazionale e la convivenza civile nei nostri territori. Chi perde una partita politica deve svolgere il suo ruolo nell’ambito delle leggi e delle regole costituzionalmente definiti senza lasciarsi andare a comportamenti offensivi e di vilipendio.” Il sindaco ha voluto ribadire anche in questa occasione la sua solidarietà al parroco e alla comunità di Santa Caterina per il volgare atto vandalico che ha deturpato le facciate dell’edifico di culto offendendo una istituzione religiosa. Dunque rifiuto dei comportamenti destabilizzanti e tutela dei valori e delle regole su cui si fonda l’unità d’Italia, questi temi il sindaco Spina ha affidato alla riflessione degli studenti e di tutti partecipanti alla manifestazione. Gli aspetti culturali sono stati approfonditi dalle relazioni del dott. Fontana, storico locale, che ha ricordato fatti e personaggi della Bisceglie negli anni dell’unificazione del Regno d’Italia e dal prof. Poli, docente di Storia Contemporanea che si è soffermato su alcuni aspetti di storia risorgimentale nazionale ed internazionale.
[nggallery id=912]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here