Barletta, riaperte le adesioni al GAS “Vento di Maestrale”: come iscriversi

0
260

Un gruppo d’acquisto è formato da un insieme di persone che decidono di incontrarsi per acquistare collettivamente all’ ingrosso prodotti alimentari o di uso comune. I gruppi cercano prodotti provenienti da piccoli produttori locali per avere la possibilità di conoscerli direttamente e per ridurre l’inquinamento e lo spreco di energia derivante dal trasporto (filiera corta),valorizzando allo stesso tempo la produzione e lo scambio prevalentemente locali di beni e servizi di qualità dal giusto prezzo (trasparente, adeguato per il produttore, accessibile al consumatore), favorendo in questo modo l’economia locale.

Nasce dall’idea degli acquisti collettivi nel proprio giro di amici e, se si trovano altre persone interessate, si forma il gruppo. Insieme ci si occupa di ricercare nella zona piccoli produttori rispettosi dell’uomo e dell’ambiente, di raccogliere gli ordini tra chi aderisce e di acquistare i prodotti. Il coordinamento permette di facilitare al massimo il percorso per l’utilizzatore finale.

Un gruppo d’acquisto diventa solidale nel momento in cui decide di utilizzare il concetto di solidarietà come criterio guida nella scelta dei prodotti. Solidarietà che parte dai membri del gruppo e si estende ai piccoli produttori che forniscono i prodotti nel rispetto dell’ambiente.

Al momento il nostro GAS è formato da quindici famiglie, ma le continue richieste di nuove adesioni ed un organizzazione interna più solida, dopo anni di esperienza ci hanno convinto ad riaprire le adesioni ad un massimo di 25 famiglie. ”

Attualmente in Puglia sono censiti oltre 70 Gas e oltre 120 Gruppi informali. Il Responsabile della Rete GAS Puglia Uva Michele saluta con favore la decisione di riaprire le adesioni a questo GAS a Barletta : ” Siamo contenti dei risultati ottenuti negli ultimi mesi, l’attivismo di questo gruppo è l’esempio di come lavorando sul territorio regionale attraverso le fiere e manifestazioni pubbliche si ottengano risultati concreti. La gente comune mostra un forte interesse verso questo nuovo modo di fare economia e dimostra concretamente che si può vivere in maniera diversa, rispettando l’ambiente in cui si vive e risparmiando sulla spesa. Ci teniamo a sottolineare che questa decisione di allargare il gruppo di acquisto, ha la nostra piena approvazione perchè è formato da famiglie e non da produttori come avviene in alcuni casi. Il Gruppo di acquisto “Vento di Maestrale” speriamo possa continuare ad essere un esempio e un punto di riferimento per tutta la città di Barletta. Ci teniamo a sottolineare che la Rete GAS Puglia avverte i consumatori che hanno voglia di aderire ad un nuovo GAS o ne vogliono crearne uno nuovo, che i Gruppi di Acquisto non sono formati da produttori e che i prodotti che si sceglie di acquistare devono rispettare tutte le regole igenico-sanitarie previste per legge. L’acquisto di prodotti locali non vuol dire acquistare prodotti fatti in casa dalla dubbia origine e non conformi alle leggi in vigore. “.

Il referente per il GAS “Vento di Maestrale” di Barletta conclude affermando : “Il nostro GAS si è riaperto a nuove adesioni , speriamo di raggiungere in breve tempo il numero programmato di nuovi iscritti vista la forte adesione delle ultime ore. Invitiamo tutte le persone che vogliono iscriversi al GAS a contattarci tramite cellulare o e-mail.”

Per informazioni sito internet:  www.retegaspuglia.blogspot.com

email : ilventodimaestrale@libero.it 

Cell 3282492282

Responsabile Gerardo Tedesco

 

Patto di Adesione al GAS Vento di Maestrale di Barletta (BT)

Il Gruppo di Acquisto Solidale di Barletta è formato da un’insieme di famiglie che, di comune accordo, decidono di acquistare beni di prima necessità direttamente dai produttori, preferendo i prodotti biologici, ecologici e locali. In linea con i principi fondatori del GAS, gli aderenti al Patto si impegnano a ricercare uno stile di vita eco-sostenibile.

1) Il GAS si ritrova ogni primo lunedì del mese nella sede messa a disposizione dal coordinatore.

2) Per aderire al GAS è necessaria la partecipazione personale a un incontro nel quale avviene la sottoscrizione del ‘Patto’ e la successiva iscrizione alla MailingList di raccordo.

3) Chi desidera far parte del GAS deve partecipare ad almeno 2 incontri l’anno. La partecipazione agli incontri è importante non solo per la pianificazione e la gestione degli acquisti, ma anche e soprattutto per avere l’occasione di conoscersi meglio e scambiare consigli e suggerimenti su tutto ciò che riguarda lo stile di vita “fai da te”.

4) Gli ordini dei prodotti da acquistare vengono fatti periodicamente.

5) A turno chi aderisce al Patto diventa referente per un tipologia di acquisto: si occuperà di raccogliere l’ordine, tenere i rapporti con il fornitore, informandosi sui costi e le modalità di trasporto e stoccaggio, organizzando la distribuzione.

Ogni aderente invierà il proprio ordine solamente al referente, per evitare di intasare inutilmente la posta di tutti. Scaduto il termine di raccolta, il referente invierà a tutti la lista dell’ordine, così che ognuno possa controllare la correttezza del proprio ordine. Il referente comunicherà poi il prezzo finale e le modalità di ritiro della merce. Quando possibile verranno raccolti i soldi in anticipo.

6) E’ importante che ogni aderente legga la posta elettronica almeno due volte la settimana in quanto utile canale di comunicazione. Soprattutto in prossimità degli ordini è necessario rispondere in breve tempo e controllare che il proprio ordine sia corretto. Per discussioni in merito agli acquisti si preferisce l’incontro mensile dove è possibile confrontarsi direttamente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here