Andria, Quartiere Europa: sconforto per la soppressione della festa di “Re Cardo”

0
252

“Con il venir meno della festa di Re Cardo- scrive in una nota il comitato quartiere Europa – si è sollecitato gli andriesi a recarsi in altri comuni per assistere alle numerose ed affascinanti sfilate dove hanno resistito a non meglio precisate ragioni che ne hanno determinato la soppressione ad Andria. Questi trasferimenti si sono verificati verso la vicina città di Corato dove addirittura hanno anche sfilato Associazioni andriesi che hanno sempre garantito la loro partecipazione e il loro contributo alla festa cittadina nella nostra città. Numerosi anche coloro che hanno assistito alla splendida sfilata dei carri allegorici a Putignano dove domenica scorsa molti andriesi hanno trascorso la loro giornata sostenendo anche costi considerevoli per una trasferita che si sarebbe potuto anche evitare se la festa l’avessimo avuta ad Andria.” L’appunto del comitato cade proprio sul fatto che “si è privata la città di una festa che è sempre riuscita a coniugare perfettamente desideri di grandi e piccoli al punto che ormai la tradizione imponeva la chiusura pomeridiana degli esercizi commerciali il martedì per assistere alla sfilata dei carri allegorici con grande soddisfazione per i commercianti, commessi e genitori lavoratori che potevano sfruttare quel pomeriggio per coniugare veramente i tempi del lavoro con quelli della famiglia stando vicini ai propri bimbi – e conclude la nota – il quartiere quest’anno è rimasto all’asciutto e si è visto privare di un altro servizio così come sta vedendo aumentare situazioni di degrado cui assistiamo ogni giorno con paurosa progressione negativa, a cominciare dall’emergenza ambientale. Siamo convinti che il motivo della soppressione della “festa” non sia dovuta alla spending review quindi nessuno venga a parlarci di questo.
Se di motivi invece ce ne fossero altri, sconosciuti ed ignoti, sarebbe bene conoscerli anche per capire se la festa di quest’anno volutamente sia stata rinviata ad una più grandiosa per il prossimo anno visto che il 2015 sarà un anno di fondamentale importanza e decisivo per il futuro della nostra città.” Intanto i cartapestai andriesi continuano ad essere a lavoro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here