Andria, gravi disagi per sospensione prenotazioni nelle farmacie: Cittadinanza Attiva scrive alla Asl Bt

0
131

“La sospensione delle prenotazioni di prestazioni sanitarie – ospedaliere attraverso le farmacie operanti sul territorio, ha compromesso notevolmente tale servizio, espletato attualmente soltanto attraverso il CUP, dotato di scarsissimo organico.

Quanto innanzi ha comportato l’aggravamento delle liste di attesa, nonché un notevole maggior disagio per i cittadini costretti a recarsi, dalle estreme periferie delle città all’Ufficio del CUP, sempre affollatissimo, al punto che giornalmente si registrano risse tra gli astanti nelle lunghe file di attesa, con compromissione dell’ordine pubblico, sicché si è reso necessario l’utilizzo di Vigilanza per esigenze di prevenzione e per il mantenimento del servizio d’ordine.

Lo scempio che consegue a quanto innanzi è sconcertante sia sotto il profilo dell’immagine che del decoro dell’Ente Sanitario, nonché per il conseguente sostanziale mancato rispetto dei cittadini richiedenti le prestazioni sanitarie (basti pensare ad anziani, donne gestanti, ammalati, …).

La gravità della situazione impone l’adozione di misure urgentissime sia sotto il profilo della integrazione dell’insufficiente personale, sia sotto il profilo del rafforzamento delle disponibilità e delle dotazioni organiche sanitarie, onde abbreviare le liste di attesa delle prestazioni sanitarie di cui abbisognano i pazienti.

CITTADINANZATTIVA – Assemblea Territoriale Andria-Barletta, per il tramite dello scrivente Coordinatore di Rete Tribunale per i Diritti del Malato della BAT, sensibile alle istanze dei cittadini, formula doglianza per quanto sopra e attende fattive risposte che concorrano, in tempi brevi, alla eliminazione delle lamentate carenze”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here