Margherita di Savoia, cipolla bianca IGP: manca solo l’ultima parola dell’Ue

0
286

E’ stato lungo ma certamente appagante il percorso intrapreso in questi anni dall’Associazione Torre Pietra di Margherita di Savoia per il riconoscimento del marchio di Igp alla cipolla locale. Lo ha ribadito a chiare lettere, nel corso del suo intervento introduttivo, il Presidente dell’Associazione Torre Pietra di Margherita di Savoia Giuseppe Castiglione e lo si poteva comprendere dall’attenzione e dalla massiccia presenza dei produttori locali presenti.

Determinante anche la collaborazione diretta da parte della Provincia, che nel dicembre del 2012 siglò con la stessa Associazione un Protocollo d’Intesa per attuare ogni iniziativa utile per il riconoscimento del marchio.

«Con la lettura del Disciplinare da parte del Ministero ed il parere favorevole già fornito dalla Regione Puglia, siamo a meno di un miglio dal traguardo – ha affermato il Presidente della Provincia di Barletta – Andria – Trani Francesco Ventola -. Un traguardo che abbiamo inseguito con tenacia e convinzione, al fianco dell’Associazione Torre Pietra, del Comune di Margherita di Savoia e della comunità locale, che da tempo si battevano per questo riconoscimento. E’ questo l’esempio di come quando le istituzioni operano in sinergia, con al loro fianco le associazioni di categoria ed i produttori locali, si possono ottenere risultati preziosi in termini culturali, produttivi, lavorativi ed economici».

«Abbiamo supportato questa iniziativa esprimendo il nostro parere favorevole – ha invece dichiarato l’Assessore alle Politiche Agricole della Regione Puglia Fabrizio Nardoni – . Questa certificazione può tranquillamente inserirsi nel marchio di qualità di Puglia che può garantire qualità e tracciabilità alimentare ma anche favorire un’attività di promozione ed internazionalizzazione per favorire il mercato e venire incontro alle esigenze di questo territorio».

Particolarmente soddisfatti anche il Sindaco di Margherita di Savoia Paolo Marrano, cui è spettato fare gli onori di casa e concludere i lavori, ed i colleghi dei Comuni di Zapponeta e Manfredonia, Giovanni Riontino ed Angelo Riccardi, oltre al Presidente del Gal Daunofantino Michele D’Errico.

[nggallery id=897]

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here