Bando borse di studio Provincia Bat, Rizzi (Pdac): «Polemica ipocrita di Sel e Pd»

0
209

“Infatti, è bene ricordare che le dinamiche di finanziamento diretto o indiretto a scuole ed università private riguardano da sempre tanto il centrodestra che il centrosinistra- prosegue Rizzi-. Ricordiamo infatti che l’equiparazione delle scuole statali a quelle private avvenne con la Legge 10 marzo 2000, n. 62 del Governo D’Alema (retto dal centrosinistra, con all’interno i Ds e i comunisti italiani di Diliberto). Da allora sono partiti i finanziamenti nazionali a pioggia alle scuole private, fatti tanto dai governi berlusconiani che dai governi di centrosinistra (con rappresentanti del Partito democratico, di Rifondazione comunista, con all’interno anche deputati adesso di Sel come con l’ultimo governo Prodi).

Infatti, sia il ministro Fioroni (governo Prodi) che la ministra Gelmini (governo Berlusconi), passando per Profumo del Governo Monti e Carrozza dell’attuale Governo, con l’aumento dei finanziamenti alle scuole private e il conseguente taglio degli stessi alle scuole pubbliche, hanno di fatto e scientemente deciso la distruzione dell’istruzione pubblica.

Come la stessa Regione Puglia, non fa da meno la Provincia Bat, finanziando borse di studio di “Ritorno al futuro” per master in Università private con soldi pubblici (ma forse Fratoianni non si ricorda essendo diventato deputato e non essendo più assessore regionale). Chiarito questo, Alternativa comunista, al di fuori di ogni ipocrisia della sinistra governista, ritiene che vadano cancellate tutte le leggi (nazionali, regionali e provinciali) che diano soldi diretti e indiretti a scuole ed università private, che vada rilanciata unicamente l’istruzione pubblica e che i soldi risparmiati vadano utilizzati per un reddito di formazione per studenti, oltre a costruire nuove scuole pubbliche e istituire nuovi corsi. Il tutto è racchiuso nella campagna regionale a difesa dell’istruzione pubblica che Alternativa comunista ed i suoi giovani stanno lanciando in queste settimane in tutta la Regione”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here