Andria, nella tendopoli acqua e coperte grazie a volontari e donazioni

0
104
La mancanza dell’acqua il problema più impellente che i soccorritori della Misericordia, con mezzi della Protezione Civile, hanno provveduto a sistemare attraverso l’istallazione di una piccola cisterna, di proprietà, riempita ogni due giorni con acqua potabile. La raccolta avviata tra i cittadini, poi, ha già registrato un buon numero di donazioni tutte consegnate già ai migranti, tra i quali non si registrano donne o bambini. Il forte vento di questi giorni e le temperature scese repentinamente, hanno creato non poche difficoltà alla ventina di tende del campo accanto ad un casolare abbandonato. La sinergia tra i volontari dello Sportello di Avvocato di Strada e la Misericordia, poi, ha permesso di effettuare già le prime verifiche legali che stanno proseguendo in questi giorni senza sosta.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here