Bisceglie, Cdp e lavoratori Ambrosia: sit in di protesta Usppi Puglia per mancati stipendi

0
255

La “colpa” del mancato pagamento degli stipendi, secondo il Segretario Generale dell’Usppi Nicola Brescia (sindacato maggiormente rappresentativo) è dovuta alla mancata firma della periodica certificazione da inoltrare alla Asl/Bat, nei termini e modalità concordate in occasione dell’incontro tenutosi in data 4 dicembre 2012 presso la Direzione Generale dell’Azienda Sanitaria, (fra Asl/Bat, Cdp e Sindacato Usppi), e la successiva missiva del 5 dicembre 2012, della stessa Asl alla Direzione della Cdp per il pagamento delle spettanze lavorative alla Società Ambrosia, che puntualmente da 12 mesi avveniva regolarmente.

Secondo Nicola Preziosa Segretario Provinciale Confederale dell’Usppi, tale modalità ha consentito in questi 12 mesi di espletare puntualmente e regolarmente le attività di somministrazione dei pasti e di sanificazione degli ambienti, senza che si verificasse pregiudizi anche alla manodopera impiegate, nonostante l’ingente entità di debito esistente (oltre 11 milioni di euro), fra la Società Ambrosia e la Cdp alla data di presentazione della domanda di concordato.

In concomitanza del sit in di protesta, l’Usppi/Puglia attraverso il suo leader Nicola Brescia ha chiesto di incontrare il neo commissario Straordinario Cozzoli e l’Amministratore Unico della Società Ambrosia, Di Vincenzo, per sollecitare l’immediato pagamento degli stipendi, al fine di evitare di compromettere la regolare continuità del servizio di ristorazione e pulizie per oltre 800 degenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here