Trinitapoli, Sel su protesta forconi: «Toni antidemocratici, denunciare i soprusi»

0
139

“Stiamo assistendo in queste ore a manifestazioni di protesta dai toni antidemocratici . Senza alcun coinvolgimento della popolazione, senza coinvolgere le categorie di settore, che anzi stanno subendo inermi le minacce dei facinorosi, senza una motivazione scatenante, un manipolo di individui sta cercando con violenza inaudita di destabilizzare un sistema già di per sé in ginocchio per cause congiunturali e legate semmai al perseverare di politiche neo liberiste .

E non ci sembra un caso se ad accendere ancor più gli animi di questi violenti facinorosi siano destra e qualunquisti che sperano di cavalcare questi movimenti per creare caos sperando facciano il loro gioco : il gioco del tanto peggio , tanto meglio. Siamo di fronte ad uno strano capovolgimento delle cose.

E così, i maggiori responsabili della crisi che per anni hanno massacrato il sistema perseguendo la politica del meno stato e più mercato, oggi tentano di cavalcare la protesta nel tentativo di raggranellare qualche voto. Come se in questi vent’anni al Governo dell’Italia ci fosse stato qualcun altro.

Il coordinamento Provinciale di SEL si dissocia da queste manifestazioni violente ed inopportune ed esprime la propria vicinanza e solidarietà ai cittadini e i commercianti oggetto di soprusi in questi giorni.

Invita la popolazione a segnalare alle autorità competenti tutte le azioni antidemocratiche e in contrasto con la libertà e la Costituzione Italiana e ad unirsi a tutti coloro i quali in queste ore stanno costituendo comitati in difesa delle istituzioni e della democrazia”.

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here