Canosa di Puglia, progetto “Net Setting”: formazione aziendale per creare reti d’imprese

0
99

Il progetto ha l’obiettivo di illustrare alle imprese baresi e della provincia di Barletta-Andria-Trani il funzionamento di questo innovativo strumento giuridico, accompagnandole quindi fino alla costituzione di almeno dieci nuove reti e dotando ciascuna di esse di contratto di rete, progetto esecutivo e business plan. In tal modo le aziende decideranno formalmente cosa fare insieme, in quanto tempo e con quali risorse. All’iniziativa hanno finora aderito già 212 imprenditori.

Prima si formeranno gratuitamente le aziende in materia di reti d’impresa, quindi si finanzieranno le neonate aggregazioni di Pmi con un bando ad hoc per sostenerne economicamente lo start up. La costituzione in rete di più imprese, il fatto che intraprendano un percorso strategico comune, aggiunge massa critica e capacità finanziaria, integra la filiera, aumenta i volumi produttivi e abbatte i costi. Tutti aspetti che talvolta mancano alle Pmi locali e ne tarpano le ali. La Camera di Commercio di Bari aiuterà le aziende a conoscere questo progetto ed ad adottarlo: alla fine del percorso di accompagnamento manageriale, l’Ente di Corso Cavour sosterrà le neonate reti d’impresa attraverso un bando che ha una dotazione economica di 500mila euro.

Le reti d’impresa saranno il fulcro della programmazione europea 2014-2020. In sostanza, una grossa fetta dei prossimi finanziamenti comunitari sarà destinata solo ed esclusivamente ai “cluster” di aziende, per cui diventa strategico essere pronti a rispondere a questa sfida per poter accedere a suo tempo a queste risorse.

Invito tutti gli imprenditori di Canosa a prendere parte alla presentazione del progetto – ha detto il sindaco di Canosa, Ernesto La Salvia -. Si tratta di una importante opportunità per le nostre aziende: per due mesi, infatti, saranno affiancate da consulenti esperti che le guideranno a costituirsi in rete, sviluppare un percorso comune e candidarsi infine al bando camerale a favore delle aggregazioni d’impresa”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here