Bisceglie, porto turistico: il Comune rileva quote private e ne assume la gestione

0
120

Il merito di questa serenità ritrovata è della nuova diga foranea, inaugurata nel corso dell’estate, chiamata alla prima vera e propria verifica della sua efficacia. Test superato a pieni voti visto che le imbarcazioni ospitate dal porto di Bisceglie non hanno risentito del mare in burrasca a causa della terribile ondata di maltempo che ha colpito il Sud dell’Italia nei giorni scorsi.

Grande la soddisfazione del Sindaco di Bisceglie, Francesco Spina, che si è battuto a lungo per la realizzazione di quella che può essere considerata  l’opera strategica più importante della sua Amministrazione.

“Con queste condizioni meteo abbiamo avuto la conferma di aver realizzato un’opera storica per Bisceglie. Il porto della città – ha sottolineato il Sindaco – si è dimostrato come uno tra i più sicuri ed efficienti del nostro territorio. I nostri pescatori che hanno sempre rappresentato un patrimonio inestimabile per la cultura e l’economia cittadina meritavano questo intervento che, unito ai lavori del water front, garantiscono la rinascita completa di tutta l’area portuale di Bisceglie che è destinata ad essere il cuore pulsante della città».

“Mai investimento in un’opera pubblica è stato più azzeccato di quello della nuova diga di Levante, intitolata a Sant’Antonio – ha evidenziato Spina -. Se la mareggiata di una settimana fa fosse accaduta qualche tempo prima della realizzazione della diga le barche dei nostri pescatori e dei diportisti avrebbero avuto seri danni e molte di esse sarebbero affondate, come è accaduto in quasi tutti i porti dell’Adriatico una settimana fa”.

A conferma di ciò, le parole del Capo di 1a classe, Francesco Dell’Orco, Comandante del Porto di Bisceglie: “Nonostante il mare forza 5-6 non abbiamo registrato problemi seri all’intera flotta di pescherecci, alle 400 imbarcazioni ospitate dalla Bisceglie Approdi ed alle 100 imbarcazioni ospitate dalla Lega Navale, la più esposta a questo tipo di condizioni meteo. In altri anni con queste condizioni avremmo corso seri rischi ed invece, grazie alla nuova diga, abbiamo dovuto solo rinforzare gli ormeggi e tenere tutto sotto controllo”.

“Bisceglie, quindi, come ha detto anche il comandante del porto, si rivela uno dei porti più sicuri del Mediterraneo, con le tariffe più competitive”, ha ribadito il Sindaco Francesco Spina. “Il giorno 4 dicembre il Comune di Bisceglie ha rilevato la quota del socio privato che deteneva, in virtù di patti parasociali, il potere di gestione quasi esclusivo – ha continuato il Sindaco -. Per porre fine all’incertezza di una lunga procedura fallimentare che ha colpito la società che dal 2000 deteneva il 48% delle azioni, il Comune di Bisceglie, forte di una straordinaria solidità economico finanziaria e di una liquidità non comune di questi tempi a tutti gli enti pubblici territoriali, ha rilevato alla conveniente somma di 390mila euro il pacchetto azionario e oggi, dopo lo stallo della procedura liquidatoria, si accinge al rilancio delle attività diportistiche col raddoppio dei posti barca, con possibilità di approdo per barche e yacht anche di 70 metri e con nuovi servizi per i diportisti“.

“Già dal prossimo anno la riqualificazione in atto in tutta l’area portuale darà vita ad una straordinaria e affascinante attrazione per i tanti turisti che vorranno godersi una vera e propria conchiglia sul mare, costituita dal caratteristico centro storico (in via di riqualificazione con circa 10 milioni di euro di opere pubbliche) e dal nuovo porto turistico”, ha concluso il Sindaco Spina.

 

Fonte: comunicato stampa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here