Bisceglie, Casa Divina Provvidenza: l’avvocato Cozzoli amministratore straordinario. Spina: «Momento di chiarezza»

0
781

Questo il primo commento del sindaco di Bisceglie Francesco Spina, che prosegue: “Il consigliere comunale del PD Angarano già in sede di consiglio comunale nei mesi scorsi, aveva preannunciato che il ricorso all’amministrazione straordinaria sarebbe stato per il Partito Democratico il viatico migliore per la risoluzione dei problemi strutturali della Casa della Divina Provvidenza.

La nomina dell’avv. Bartolo Cozzoli conclude evidentemente la prima fase dell’impegno politico preannunciato e avviato dai consiglieri comunali del Partito Democratico. La mia forte stima sul piano professionale e personale nei confronti dell’avv. Cozzoli mi conferisce, quale sindaco della città di Bisceglie, la giusta e opportuna serenità per continuare a profondere il mio solito impegno politico-istituzionale a difesa dei lavoratori e della “missione” di don Pasquale Uva. È evidente che una scelta così marcata sul piano politico potrebbe indurre preoccupazioni circa l’imparzialità e l’equilibrio che l’avv. Cozzoli, quale amministratore straordinario, dovrà profondere nello svolgimento delle sue funzioni e prerogative istituzionali.

Auspico che sin dai suoi primi atti il nuovo amministratore (per la prima volta nella storia della Casa della Divina Provvidenza ci sarà un amministratore che soggiace per legge alle regole del diritto pubblico che presiedono alle attività dei pubblici ufficiali) dissipi in modo netto tali perplessità,
riportando certezza del diritto rispetto, delle leggi e un rinnovato senso etico nell’azione amministrativa della Casa della Divina Provvidenza che storicamente non ha brillato per trasparenza ed efficienza amministrativa, accumulando un’enorme mole di debiti e conseguentemente una
serie di tagli e licenziamenti dei lavoratori. Al neo amministratore gli auguri di buon lavoro,
rappresentando al contempo la ferma volontà del sottoscritto di continuare a collaborare con l’intera Amministrazione Comunale, con il cuore e la testa dalla parte dei lavoratori”, conclude Spina.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here