Bisceglie, 50 mila euro dalla Regione per sviluppo attività commerciali e servizi

0
90

L’intervento tende a favorire lo sviluppo delle attività commerciali e dei servizi pubblici, lo sviluppo occupazionale e il miglioramento ambientale. Grande soddisfazione è stata espressa dal presidentedi “Bisceglieviva”, Nicola Papagni che reputa tale finanziamento il frutto di un sano rapporto di collaborazione tra associazioni di categoria e istituzioni pubbliche e che ritiene la realizzazione di questo progetto un piccolo ma significativo sostegno al commercio cittadino in un momento di così grave crisi economica e sociale.

Il sindaco Spina ha espresso soddisfazione per il fatto che alla grave crisi politica nazionale, la città di Bisceglie risponda con un concreto e puntuale sostegno alle attività produttive. “Il Comune di Bisceglie – ha dichiarato il sindaco – ha assunto una serie di iniziative importanti per promuovere le attività commerciali in questo periodo tra le quali l’allestimento quasi completamente a proprie spese, forse unico comune pugliese, delle luminarie natalizie nelle principali vie cittadine e un programma di manifestazioni sociali, culturali e ricreative in tutti i quartieri della città. Lo sgravio per i commercianti in termini di TARES (una delle più base di Puglia per il commercio) e l’esenzione completa dell’IMU sulla prima casa, unitamente alla social card da spendere negli esercizi commerciali cittadini, hanno liberato risorse economiche importanti e favorito il commercio cittadino. Il Comune di Bisceglie chiaramente non può risolvere i problemi nazionali ma i commercianti biscegliesi hanno capito e sanno bene che l’istituzione comunale e la classe dirigente di questa città si distingue per concretezza e senso di responsabilità, ed è al loro fianco senza “se” e senza “ma” per garantire in questo importantissimo periodo prenatalizio il diritto di ogni commerciante di esercitare liberamente e senza intimidazioni la propria attività lavorativa e imprenditoriale”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here