Sel, caso borse di studio Patto Nbo alla Lum finisce in Parlamento: interrogazione dell’on. Fratoianni

0
447

“Il bando per l’erogazione di borse di studio promosso dalla Provincia di Barletta-Andria-Trani e dal Patto Territoriale per l’Occupazione Nord-barese ofantino ha molte zone d’ombra su cui c’è assolutamente bisogno di fare luce.

Innanzitutto, è assolutamente scorretto che si utilizzino fondi pubblici esclusivamente per studenti iscritti ad una Università privata.

Inoltre, si tratta di una profonda discriminazione per tutti gli studenti residenti nei comuni della Provincia ofantina, che sono invece iscritti nelle Università Statali. Come sappiamo, i governi nazionali continuano ad operare tagli profondi e indiscriminati sulle Università e in particolare, sulle borse di studio.

Se gli Enti locali ofantini preferiscono occuparsi di qualche centinaio di studenti iscritti all’Università privata, chi si occuperà di tutti quegli studenti residenti nella stessa provincia, iscritti all’Università statale?

Non sarebbe più corretto utilizzare gli stessi fondi per sperimentare forme di sostegno al reddito per le famiglie degli universitari e di sostegno al Diritto allo Studio degli universitari, ovunque essi siano iscritti?

E’ certa la Provincia di Barletta-Andria-Trani che il bando non abbia difetti di costituzionalità?”

 “Per tutte queste ragioni – conclude l’On. Fratoianni – ho presentato una interrogazione al Ministro dell’Istruzione, perché c’è bisogno di fare luce sull’utilizzo dei fondi pubblici.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here