Margherita di Savoia, l’opposizione diserta l’incontro col sindaco: «E’ tutto un bluff!»

0
113

“Noi non voliamo alto, ci piace avere i piedi ben saldi per terra. Non ci piacciono i buonismi e i falsi appelli del “vogliamoci bene e collaboriamo per la rinascita del paese” quando i fatti ci dicono che si opera in senso completamente opposto. Noi non organizziamo conferenze stampa per parlare del nulla o del stiamo vedendo cosa fare senza enunciare le linee programmatiche che un’ amministrazione seria avrebbe, per legge, dovuto fare già da tempo in consiglio comunale come da art. 11 statuto comunale.  Noi vogliamo veramente il bene di Margherita di Savoia ed è per questo che è nostro dovere portare a conoscenza dei cittadini “ IL BLUFF”, si legge nella nota congiunta.

Duri gli attacchi all’indirizzo dell’Amministrazione Marrano, a partire dal caso del presunto rimborso spese per un soggiorno a Cervia del sindaco, oggetto di querela: “Lo slogan legalità e trasparenza con cui l’attuale amministrazione si è presentata ai cittadini? Un bluff perché i recenti avvenimenti  con fatture di rimborsi spese non dovute prima presentate, protocollate e registrate per l’incasso e poi magicamente e falsamente negate ci dicono che di trasparente e legale non c’è nulla”.

Si passa poi al capitolo spese: “Il deficit comunale per cui in campagna elettorale gli attuali amministratori avevano solennemente promesso di non voler percepire alcuno stipendio? Un bluff perché tutti gli assessori lo percepiscono puntualmente ogni mese. I risparmi che si dovevano attuare sempre perché le casse comunali erano dissestate? Un bluff “.

“Poteva essere più opportuno utilizzare tali somme in favore delle politiche giovanili delle attività scolastiche o meglio in favore delle famiglie e degli anziani bisognosi.  Il contributo al comico Pino Campagna era indispensabile? Non era una manifestazione a spese della provincia Bat? Rispondete alle domande, non tergiversate in inutili show dove pretendete di sapere prima quello che vi sarà chiesto o dove non autorizzate a parlare i cittadini che considerate scomodi.

Di quali poteri occulti che remano contro l’amministrazione parlate? Siate seri. Dice un vecchio proverbio salinaro: << i fatti che non si fanno non si sanno>> ma se si sanno si son fatti.

Non era questo che avevate promesso cari amministratori, volate basso e non continuate a bluffare: ” i cittadini hanno capito!” .Non continuate ad alimentare un sistema che ha  affossato il nostro paese, dimenticando che in questo momento storico non si può più sbagliare rischiando di negare il futuro per i nostri ragazzi.

Chiudiamo con l’invito ai consiglieri di maggioranza che non condividono questo modo di fare a non stare zitti e  far valere il principio del senso civico e del bene del paese e non la mera conta dei numeri, mentre ai consiglieri di minoranza Galante, Spera e Lodispoto insieme a tutto il partito di SEL chiediamo  di prendere le distanze da questa amministrazione in modo netto e chiaro o dobbiamo ritenervi parte del “bluff?”, concludono.



 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here