Margherita di Savoia, celebrazioni 4 novembre. Marrano: «Tramandare la memoria ai giovani»

0
190

“Il 4 novembre di 95 anni fa – ha ricordato il primo cittadino – , l’Italia si rialzava in piedi, dopo il disastro di Caporetto. E chiudeva la Grande Guerra con una vittoria che ancora unisce la Nazione. Questa data storica per il destino e la gloria dell’Italia è l’occasione per ricordare, con immensa gratitudine, tutti coloro che hanno sacrificato il bene supremo della propria vita, per un ideale di Patria, di indipendenza, di dedizione, di libertà e di pace. È necessario, in questa giornata, interrogarsi su come tramandiamo alle future generazioni la memoria ed il significato di quel sangue versato dai nostri Caduti. Chiediamoci se sia davvero questa l’Italia che quei giovani, periti nel Primo Conflitto, sognavano per noi, loro eredi. Assistiamo ad un impoverimento valoriale progressivo e disarmante, che umilia i deboli, che agevola l’esclusione degli ultimi, che rende consuetudine la sopraffazione e l’incuranza delle normali regole di convivenza. Un degrado nel quale denunciare e sanzionare le illegittimità causa mobilitazioni sociali, ben più incisive di quelle che si scatenano nei confronti di chi commette quelle stesse illegittimità”.

Il sindaco Marrano individua nell’orgoglio per le Forze Armate, all’estero quanto ogni giorno sul territorio, la via per superare la sfiducia nelle istituzioni. “Tornando a casa o a lavoro- ha concluso nel suo intervento – , portiamo vivo in noi lo spirito del sacrificio quotidiano delle nostre amate Forze Armate. Uno spirito, che racchiude in sé tre caratteristiche essenziali: dovere, coraggio, dedizione assoluta alla Patria”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here