Imprese locali all’estero, la Bat guarda alla Cina: resoconto incontro formativo

1
169

Grande partecipazione da parte delle imprese locali (che abbracciavano prevalentemente i settori agroalimentare e tessile-calzaturiero) i cui rappresentanti hanno potuto approfondire con l’Amministratore delegato di Co-Export (Conrsozio per l’Internazionalizzazione dell’impresa), Matteo Copreni, le prospettive e gli strumenti di supporto per l’inserimento, l’espansione e il consolidamento della propria attività in Cina.

«Stiamo lavorando per aiutare le nostre imprese ad innovarsi ed a conquistare nuovi mercati – ha affermato l’Assessore alle Attività Produttive della Provincia di Barletta – Andria – Trani Antonia Spina –. Lo abbiamo fatto dapprima incentivando la nascita di Reti di Impresa sul territorio, quale strumento di crescita e ripresa economica, poi con attività di formazione ed informazione per le aziende disposte ad affrontare la sfida dell’internazionalizzazione. I nostri imprenditori hanno capacità e potenzialità per affacciarsi verso mercati esteri; noi vogliamo essere al loro fianco per fornirgli tutte le notizie necessarie per affrontare questo percorso: i segreti, gli eventuali impedimenti, i vantaggi e le opportunità».

«Ogni imprenditore può tentare di affacciarsi al mercato estero, ma non tutti possono farlo con una copertura istituzionale che gli consenta di incontrare le persone giuste nei contesti giusti. E’ questo il servizio che abbiamo voluto erogare in favore del nostro tessuto imprenditoriale – ha invece commentato il Presidente della Provincia di Barletta – Andria – Trani Francesco Ventola -. Per questo mi sento di dire che la parola “internazionalizzazione” è ormai una realtà nel nostro territorio: una sfida vinta e sulla quale continueremo a puntare. Ringrazio l’Assessore Spina per l’impegno e la tenacia profusi in questo percorso: le esigue risorse economiche annualmente a disposizione del suo Assessorato sarebbero appena sufficienti per acquistare uno stand in una delle tante fiere che generalmente si organizzano. Averle destinate per accompagnare le nostre imprese verso nuove frontiere è stata certamente la scelta più giusta».

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here