Andria, presentata indagine su indicatori di sostenibilità ICE: i risultati

0
113

Criticità ed eccellenze sono state radiografate dalle curatrici della ricerca Cristina Vigna e Francesca Villella, esaustive nella spiegazione di un lavoro basato su indicatori dinamici e mirato a sollecitare le Amministrazioni locali a indirizzare le politiche di gestione della “cosa pubblica” in un’ottica sempre più consapevole e responsabile del bene comune.

Una indagine ampiamente apprezzata dal Presidente Francesco Ventola e dal Sindaco di Andria Nicola Giorgino, pronti a recepire i dati della ricerca in chiave costruttiva per adottare sistemi più efficienti per razionalizzare la spesa coniugando in modo armonico il concetto di sostenibilità.

«Riflessioni di carattere operativo che interessano in primis gli amministratori» ha affermato il Presidente Ventola suggerendo ai componenti della Giunta dei Comuni della Bat di partecipare ai prossimi incontri per comprendere appieno gli orientamenti della cittadinanza. «Gli indicatori sono fondamentali per crescere”» ha invece affermato il Sindaco di Andria Nicola Giorgino.

La radiografia effettuata dalle curatrici ha riguardato i seguenti Indicatori Comuni Europei (ICE):

Indicatore 1 – soddisfazione dei cittadini con riferimento alla comunità locale

Nel Comune di Andria si registra un’ampia soddisfazione per quanto riguarda gli standard delle scuole e il servizio di trasporto pubblico. La sicurezza personale e le opportunità di lavoro percepite, invece, costituiscono un punto critico per l’intera Provincia Bat.

Indicatore 2 – accessibilità alle aree di verde pubblico e dei servizi locali

Nel Comune di Andria si registra una maggiore accessibilità alle fermate degli autobus rispetto a quella registrata nel resto della Provincia Bat: l’83,1% dei cittadini abita in prossimità di una fermata dell’autobus. Punto critico, invece, si rivela l’accessibilità delle aree verdi.

Indicatore 6 – spostamenti casa – scuola degli studenti

La maggior parte degli studenti andriesi si reca a scuola a piedi. Un dato eccellente che stride con l’utilizzo dell’auto privata, ancora molto elevato. Gli studenti, inoltre, hanno espresso poca conoscenza e poco interesse rispetto a modalità di trasporto collettivo.

Indicatore 7 – gestione sostenibile dell’autorità locale e delle imprese

In tema di certificazione occorre individuare alcune linee d’azione da condividere con le amministrazioni comunali per sensibilizzare e promuovere le Piccole e Medie Imprese sull’importanza della sostenibilità e dell’adozione di standard di eccellenza per i loro processi produttivi. Un percorso da considerare anche nelle pubbliche amministrazioni.

Indicatore 10 – prodotti sostenibili

Il 38,1% dei cittadini andriesi dichiara di comprare prodotti sostenibili. Le principali motivazioni del non acquisto sono addebitabili ai costi elevati. I comuni della Bat e la Provincia non dispongono di procedure standardizzate di green procurement; di qui l’importanza di campagne di sensibilizzazione per raggiungere il cambiamento dello stile di consumo in modo veloce e massivo.

Alla conferenza hanno partecipato anche l’Assessore provinciale all’Edilizia Scolastica Domenico Campana, l’Assessore comunale alle Attività Produttive Benedetto Miscioscia, il Dirigente del Settore Politiche del Lavoro della Bat Caterina Navach e Alessandro Cagnolati, esperto di risparmio energetico e autore di una serie di schede informative da pubblicare sul sito della Provincia.

Il “Progetto ICE” promosso dalla Provincia è stato realizzato grazie al suo Sistema Provinciale IBat, con il supporto dell’Associazione Temporanea d’Imprese Sepi Spa di Canosa di Puglia, Consorzio Corum di Roma ed Esalab SrL di Pesaro.

I prossimi appuntamenti per illustrare i risultati dell’indagine ICE si terranno con il seguente calendario:

Giovedì 21 novembre ore 16.00 Margherita di Savoia Aula Consiliare Comune;

Lunedì 25 novembre ore 17.30 Spinazzola Aula Consiliare Comune;

Martedì 26 novembre ore 10.00 Barletta Sala Rossa Castello;

Mercoledì 27 novembre ore 11.00 Trinitapoli Auditorium Assunta;

Mercoledì 27 novembre ore 17.00 Trani Biblioteca Comunale;

Giovedì 28 novembre ore 17.30 San Ferdinando di Puglia Centro Culturale Polivalente;

Venerdì 29 novembre ore 17.00 Canosa di Puglia Centro Servizi Culturali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here