A Cremona patria del torrone gli ambulanti maestri artigiani della Bat (ACAB) fanno scuola: video

1
410

Dopo le innumerevoli esperienze maturare in città del centro e del nord Italia, gli ambulanti di Andria e del nostro territorio, che sviluppano un indotto di oltre ottomila addetti, sono approdati nella patria del Torrone, nella splendida Cremona e lì hanno portato, nella centralissima piazza cittadina, le nostre bontà, dimostrando praticamente sul campo l’enorme qualità dei prodotti e soprattutto l’apprezzata arte della lavorazione artigianale degli alimenti.

Nel corso della manifestazione, che ha attirato nel centro storico della splendida città medioevale decine e decine di migliaia di nuovi visitatori oltre ai residenti, anche i riflettori del TG5 non hanno potuto fare a meno di essere attratti dai momenti più significativi dell’evento ovvero la preparazione sul posto delle specialità dolciarie. Ed ecco che le telecamere inquadrano dapprima il presidente dell’A.C.A.B., Giacinto Capogna, intendo a lavorare il gustoso croccante e poi i microfoni della rete ammiraglia Mediaset si aprono alla voce del componente del Consiglio Direttivo, Michele Sterlicchio il quale, evidentemente soddisfatto per l’andamento della manifestazione, porta il suo messaggio all’Italia intera, elevando il grado di popolarità della nostra terra ed esaltandone qualità e bontà.

Il cofondatore ed attuale coordinatore dell’Associazione Commercianti Ambulanti Bat, Savino Montaruli, intervistato, ha aggiunto: “L’aria che si respira nel corso di queste manifestazioni è splendida e purtroppo le differenze emergono con prepotenza e non si possono nascondere. Quando trovi amministrazioni comunali che puntano sulla qualità, che rendono disponibile a tutti, indiscriminatamente, la macchina burocratica che opera in modo celere, legale ed ineccepibile; quando avverti a pelle che tutti gli amministratori pubblici, dal primo cittadino fino all’ultimo consigliere per numero di voti, lavorano in rete con l’unica imprescindibile finalità di migliorare e perfezionare le manifestazioni e sono lontanissimi da logiche protese a soddisfare aspetti appartenenti ad altre, misere, logiche allora significa che entri in un altro mondo e se sappiamo far tesoro di queste esperienze, anche personali, sociali e comportamentali, allora vuol dire che non siamo già tutti rassegnati perché ciò significherebbe la fine dalla creatività, della voglia di fare e la mortificazione delle capacità di ognuno. Sono ormai centinaia – ha proseguito Montaruli – i nostri concittadini ambulanti e quelli dell’intero territorio provinciale che girano per tutta l’Italia vendendo i nostri prodotti tipici in feste, fiere, sagre e direttamente ai consumatori finali e ai distributori. Questo significa – ha sottolineato il coordinatore ACAB – che i veri e preziosi ambasciatori dei nostri prodotti e delle nostre bellezze sono loro, gli ambulanti tanto discriminati e maltrattati. Sono loro che devono essere premiati e sostenuti mentre gli Enti locali continuano a sperperare un’infinità di denaro pubblico per promuovere iniziative senza senso, pilotate e gestite sempre dagli stessi soggetti in modo assolutamente inadeguato al punto che di esse non rimane quasi nulla e nessun indotto positivo hanno mai prodotto per il territorio, per la cultura, per l’economia e per il suo sviluppo economico. Quello che rammarica e lascia stupefatti è il perseverare in queste forme di spreco che dovrebbe essere assolutamente ed immediatamente fermato. A noi piace continuare ad essere apprezzati dai tanti professionisti che incontriamo in questi luoghi e con essi continueremo a lavorare – ha concluso il coordinatore.

 

1 COMMENTO

  1. sono interessata ad avere il nominativo di un ambulante produttore di torrone,per invitarlo a partecipare alla nostra festa di primavera il cui tema sono i fiori e le api .il produttore sarebbe inserito fra gli stand che hanno un nesso con il miele.complimenti x i vostri risultati.vi chiedo cortesemente di contattarmi al più presto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here