Andria, Sel: «Amministrazione trasparente? Non basta un sito, servono i fatti»

0
98

“Amministrazione trasparente. Questo è il titolo che l’amministrazione comunale si è auto-riconosciuta per la presunta trasparenza del proprio sito internet, “calcolata” da un sistema del Ministero davvero opinabile. Opinabile perché tiene in considerazione solo la struttura del sito e non la verifica dei contenuti dello stesso. È lo stesso Ministero a dirlo, non di certo noi”, scrivono i coordinatori di Sel.

“Pur di auto incensarsi, però, i nostri amministratori hanno diffuso un comunicato celebrativo di questo presunto obiettivo raggiunto. Badando più alla sostanza che alla forma, abbiamo fatto diverse proposte sul tema del raggiungimento di una vera trasparenza e pensiamo che è alle porte , per l’amministrazione, l’occasione di dimostrare di esserlo davvero: la nomina dell’Au della Multiservice il cui mandato è già scaduto.

Già da aprile scorso, su nostra indicazione, le opposizioni avevano proposto la selezione pubblica per lo stesso. Nessun cenno, di diniego o adesione, da parte dell’amministrazione ci è giunto, forse perché impegnato nella ricerca di equilibrismi di correnti, anime, mozioni (le questioni di genere, pare non si pongano nemmeno).

La nomina dell’Au é una questione che si trascina da diverso tempo, caratterizzata da proroghe e assemblee deserte, che non possono che nuocere alla stessa azienda.

Con la selezione pubblica si porrebbe fine alla pratica di “spartizione” degli incarichi, che anche in passato trovava applicazione, e si sceglierebbe un/a Au sulla base delle proprie competenze, e non certo per appartenenza a questa o quella corrente. L’azienda ha bisogno di questo, viste le sfide che in futuro dovrà affrontare tra tagli dal governo centrale a quello locale.

Il vero cambiamento può essere solo perseguito seguendo la strada proposta e saremo i primi a schierarci a favore della stessa, perché tesa al bene comune e non a quello di questa o quella parte politica. Riusciranno a stupirci i nostri amministratori?”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here